Morte Jole Santelli, Berlusconi: “Donna appassionata e tenace, era una speranza di riscatto per la Calabria”

"Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che lei amava appassionatamente"

MeteoWeb

“Questa mattina ho appreso la tragica notizia della sua scomparsa con una costernazione profonda. Era una amica sincera, intelligente, leale, una donna appassionata e una combattente tenace. Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili”. Così il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi, ricordando, in collegamento telefonico con ‘Dritto e rovescio’ su Rete 4, la governatrice calabrese Jole Santelli, scomparsa nella notte. “Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al governo e in Forza Italia”, ha proseguito l’ex premier. “Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che lei amava appassionatamente. L’idea di un mezzogiorno che ha in se stesso la dignità e la forza di essere protagonista. Ai suoi cari e a tutte le persone che l’hanno conosciuta esprimo la vicinanza al loro dolore che e’ il mio dolore”. “Jole – ha concluso Berlusconi commosso al telefono – ci mancherai moltissimo“.