Nuovo DPCM, ipotesi “semi-lockdown”: convocata riunione urgente tra Speranza e il Comitato Tecnico Scientifico

Coronavirus, nuovo DPCM: convocata per il pomeriggio la riunione urgente tra il Ministro della Salute Roberto Speranza e il Comitato tecnico scientifico:

MeteoWeb

E’ convocata per il pomeriggio la riunione urgente tra il Ministro della Salute Roberto Speranza e il Comitato tecnico scientifico: nonostante l’Italia sia tra i Paesi che hanno saputo gestire meglio l’emergenza, il numero di nuovi positivi fa ipotizzare nuove e più stringenti misure anticontagio.
Il Servizio sanitario nazionale ha retto e oggi è chiamato ad una nuova prova che richiederà l’impegno di tutti noi“, ha sottolineato il Ministro Speranza parlando ieri alla manifestazione organizzata dalla Cgil Sanità in Piazza del Popolo a Roma. Sono “benvenuti i soldi del Recovery, benvenuti i soldi del Mes alla sanità, purché ci aiutino a cambiare marcia“, ha sottolineato, ribadendo che “l’obiettivo è evitare misure più drastiche“, e questo lo si può fare “solo alzando ulteriormente il livello di attenzione“.

Le misure anti-covid allo studio puntano a limitare il più possibile le situazioni di rischio contagio senza arrivare a un nuovo lockdown: tra le ipotesi sul tavolo vi è il rafforzamento dello smart working, e le strette su locali e movida, con chiusure e quarantene circoscritte alle aree più colpite.

“Semi lockdown” è la definizione che molti nel Governo ritengono più adatta alle misure che nelle prossime 48-72 ore il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si appresta a varare firmando il nuovo DPCM che inasprirà le restrizioni finora in vigore fino a giovedì 15 ottobre.
La riunione di oggi alle 15 del Cts dovrebbe servire a fornire al Governo un elenco di restrizioni che il premier Conte illustrerà ai Presidenti di Regioni riservandosi di provare a concordare con loro il contenuto finale del DPCM.
La spinta è verso un “modello Germania” che accompagni la nuova serie di restrizioni alla riduzione a 10 giorni della quarantena, sdoganando i test antigenici per medici di base Asl e forse privati convenzionati.
Se si raggiungerà l’obiettivo condivisione delle misure fra Governo e Presidenti di Regione, sarà Conte a decidere se firmare e presentare in conferenza stampa subito le nuove misure o attendere ancora martedì.

In arrivo prima del previsto il nuovo Dpcm: stop alla movida, freno ai matrimoni e ad alcuni sport, mascherine in casa