Sul ghiacciaio di Giogo Alto un’opera d’arte firmata da Olafur Eliasson:

Sul ghiacciaio di Senales un 'opera artistica sul cambiamento climatico: lo spettacolo di Olafur Eliasson in Alto Adige

MeteoWeb

E’ stata inaugurata la nuova opera d’arte pubblica permanente di Olafur Eliasson: “Our Glacial Perspetctives”. L’opera d’arte, realizzata sul Monte Grawand del ghiacciaio Giogo Alto, in Alto Adige, in Val Senales, inizia con un sentiero che conduce lungo la cresta scolpita nei ghiacciai della montagna per 410 metri. Questo percorso è diviso da nove porte che sono distanziate ad intervalli corrispondenti in scala alla durata delle ere glaciali della Terra, che segnano una linea temporale profonda del nostro pianeta, del ghiaccio e dell’ambiente. Il padiglione è usato dal visitatore come uno strumento astronomico: bisogna puntare gli anelli circostanti che seguono il percorso del sole nel cielo. Questi anelli indicano la suddivisione dell’anno in tempi uguali e sono a loro volta suddivisi in lastre di vetro che indicano 15 minuti del movimento del sole. Il visitatore, dunque, sarà focalizzato sui cambiamenti climatici che stanno condizionando il mondo intero e, in questo caso, il ghiacciaio del Giogo Alto. L’opera è stata commissionata dalla “TalkingWater” Foundation, una piattaforma di riflessione e scambio sull’acqua, la nostra risorsa più potente e preziosa.

olafur eliasson
foto SAV/Getty Images

I ghiacciai stanno scomparendo a causa del cambiamento climatico. Non si tratta solo di un’opera d’arte, ma anche di una sorta di meridiana per stabilire l’ora del giorno, ma anche il mese e l’alba e il tramonto”. “Purtroppo – ha aggiunto – il cambiamento climatico sta travolgendo tutto. Ci si pone la domanda, come misurare l’immisurabile. Cosa succedera’ domani? Il cambiamento climatico resta astratto finche’ non salira’ il livello del mare. Allora come confrontarsi con un lasso di tempo cosi’ lungo, come i prossimi 500 anni? Con strumenti immaginari e utopici, appunto“, ha dichiarato Olafur Eliasson.