Meteo, inizia l’ondata di gelo negli USA: -20°C in Wyoming e 51cm di neve in Montana, cadono i primi record [FOTO]

Ondata di gelo: parti degli USA centro-settentrionali sono interessate da una tempesta di freddo e neve che coinvolge milioni di persone

/
MeteoWeb

Meteo – Gli abitanti del Midwest e delle Pianure statunitensi faranno meglio a controllare il calendario per assicurarsi di essere nel mese di ottobre perché è iniziata l’irruzione artica che farà piombare buona parte del Paese nel rigido inverno. Parti degli USA centro-settentrionali, infatti, sono interessate da una tempesta di freddo e neve che coinvolge milioni di persone. Le condizioni invernali si stanno diffondendo verso sud, includendo aree che solitamente vedono la neve molto più avanti nella stagione.

Le montagne del Nord-Ovest interno e le Washington Cascades sono state le prime ad essere colpite dalla neve che si estendeva verso sud dalla British Columbia meridionale. Si sono verificate pesanti nevicate che hanno provocato pericolose condizioni di viaggio. La neve si è poi estesa verso sud ed est, diffondendosi in Montana, Idaho, Wyoming e le Dakota. Ieri, sabato 24 ottobre, Helena (Montana, 1237m s.l.m.) aveva già ricevuto circa 51cm di neve, seguita da Potomac, Garnet, Montana City e Drummond dove si sono registrati accumuli di 45-48cm (vedi le foto della gallery scorrevole in alto). Spokane (Washington) ha battuto il suo record di neve per la giornata del 24 ottobre con quasi 20cm (il precedente era di 0,5cm del 1957). Ha continuato a nevicare anche nel corso della notte, aumentando gli accumuli nell’area. Le nevicate hanno prodotto una scarsa visibilità e strade innevate nel Montana centro-settentrionale e sudoccidentale che sono durate per tutta la giornata di ieri.

Nella giornata di sabato 24, le temperature sono crollate ai livelli più bassi finora in questa stagione e in alcuni casi, sono stati stabiliti nuovi record. Come a Billings (Montana), scesa a -9°C ieri mattina, battendo il record di -7°C per questo giorno stabilito nel 1976. Nella giornata di venerdì 23, Idaho Fall (Idaho) è scesa a -10°C battendo il record precedente di -9°Cdel 1980 e Casper (Wyoming, 1556m s.l.m.) ha battuto il suo record giornaliero precedente di -11°C del 1984 con -20°C.

L’aria fredda continuerà ad avanzare verso sud nella prima parte della prossima settimana, con molte aree che avranno i loro record a rischio. Le temperature scenderanno a valori estremi, fino a -30°C in alcune aree del Paese, e la neve scenderà verso sud. In Texas/Oklahoma Panhandle non sono nuovi a condizioni di neve e ghiaccio, ma questa tempesta sarà davvero eccezionale, considerato il periodo dell’anno. Dal New Mexico nordorientale all’Iowa sono attesi 2,5-7,5cm di neve. In alta quota dal Colorado centrale al Nebraska sono possibili 15-30cm di neve, con gli accumuli maggiori in alta quota sulle Montagne Rocciose.

Continuate a seguire MeteoWeb per restare aggiornati su questa potente irruzione artica negli USA.