Previsioni Meteo, da Venerdì 23 Ottobre inizia una nuova ondata di maltempo: le zone più colpite

Previsioni Meteo: ritorno di correnti instabili atlantiche verso il weekend prossimo. Alta pressione in cedimento e fronti perturbati verso l'Italia. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Ci sono conferme, anche con i dati ultimi di oggi, circa un più generale peggioramento del tempo verso il weekend prossimo, 24/25 ottobre. L’alta pressione, che sembrava potesse persistere, almeno sulle aree centro meridionali,  per tutta la settimana entrante, in realtà sarà costretta a cedere prima anche su questi settori, per  una maggiore ostinatezza di un ennesimo cavo depressionario atlantico incidente dalla Francia verso il Mediterraneo centro occidentale. Il prospetto barico ipotizzato dal 23 al 25 ottobre, ossia da venerdì a domenica prossimi, è quello prospettato nella nostra elaborazione su base dati ECMWF nell’immagine in evidenza: alta pressione in arretramento verso l’Est/Sudest Europa e progressivo sopravvento di correnti instabili provenienti dai settori oceanici.  A dire il vero, per la prima parte della settimana, la figura anticiclonica sarebbe piuttosto strutturata sul Centro Sud Italia, qui con bel tempo prevalente e caldo in aumento, fino a valori 7/8°C oltre la norma e fino a 12°C oltre rispetto ai valori attuali, considerando che attualmente l’Italia è mediamente 3/4°C sotto media; tuttavia, sulle aree settentrionali l’alta pressione mostrerebbe già qualche “defaillance” in più con piogge ricorrenti sulla Liguria centrale, Savonese, Genovese e localmente anche sul Piemonte.

Poi, in approssimazione al weekend, la crisi pressoria si farebbe via via più importante, con ingresso deciso di fronti instabili dalla Francia e, non escluso, anche con innesco di attività depressionarie autonoma in area mediterranea centrale o proprio a ridosso dell’Italia.  In questo quadro barico, gran parte del nostro territorio tornerebbe a essere interessato da piogge e temporali. Le correnti portanti di matrice atlantica favorirebbero gli accumuli più importanti, come mostra la grafica precipitazioni, sulle regioni settentrionali e del medio e alto Tirreno, in particolare su Liguria, alta Toscana, Centro Nord Piemonte, medio-alta Lombardia e sul Friuli VG; piogge moderate sul medio e basso Tirreno, fino alla Campania e Nord Calabria, Cosentino, fenomeni più irregolari altrove o comunque con minore persistenza. Già da venerdì 23, le aree nordoccidentali sarebbero interessate da rovesci e temporali, specie il Piemonte, la Liguria, poi la Lombardia. Per sabato 24, rovesci e temporali si accanirebbero su Toscana, al Centro e sul Friuli VG, anche sulla Romagna e parte del Veneto.  Per domenica 25, maltempo sulla Sardegna e poi verso il basso Tirreno, Campania, Calabria e Sicilia. Instabilità, quindi, in progressione da Nord a Sud e più forte sulle aree occidentali e settentrionali, meno sul medio e basso Adriatico. Anche la temperatura, decisamente sopra media da martedì a venerdì, tornerebbe a calare nel weekend, approssimandosi via via ai valori tipici del periodo.

Per monitorare la situazione meteo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: