Previsioni Meteo, FOCUS sull’ondata di maltempo di Venerdì, Sabato e Domenica. Ecco dove e quanto pioverà

Previsioni Meteo: conferme sul cavo depressionario in transito nel fine settimana, con peggioramento generalizzato e anticipo di rovesci e temporali più corposi a venerdì 23. I dettagli

MeteoWeb

Previsioni MeteoModelli univoci a decretare la fine della fase anticiclonica entro il weekend prossimo. Un cavo depressionario atlantico, a dire il vero anticipato e poi più velocizzato negli ultimi aggiornamenti, riuscirebbe a demolire il promontorio di alta consentendo il transito di un fronte instabile e l’avvento di più nubi e piogge in veloce transito da Nord a Sud. Accennavamo a un anticipo dell’onda instabile e anche a un suo decorso più rapido, ma c’è una motivazione ben valida e anche importante per i successivi risvolti. Fino a ieri, il nucleo instabile in transito nel fine settimana era visto più incisivo, ma per meno irruenti dinamiche bariche al suo seguito. Le ultimissime dai modelli,  anticiperebbero e poi accelererebbero sì l’azione dei questo primo impulso,  ma, in realtà, per una ragione ben precisa: l’incalzare di un altro cavo d’onda instabile decisamente più strutturato del primo, il quale renderebbe più rapide le dinamiche e anche l’onda ciclonica del fine settimana, ma, subito a ruota, già da lunedì 26, attiverebbe un secondo e più corposo peggioramento per tutta la penisola. In questa sede, tuttavia, esaminiamo l’evoluzione da venerdì 23 a domenica 25, individuando le aree a maggiori rischio piogge.

Intanto già da venerdì 23, si anticiperebbe un peggioramento importante al Nord, più di quanto prospettato negli ultimi aggiornamenti, con rovesci e temporali diffusi e anche forti, in particolare su Centro Nord Lombardia, alto Piemonte, Liguria centrale, Genovese, anche su Ovest Cuneese e Alpi Cozie. Rovesci e temporali in estensione, al pomeriggio-sera, anche alla Toscana e al Nord Veneto, Friuli Venezia Giulia, con fenomeni localmente forti. Ancora tempo buono sul resto del Centro Sud e, anzi, anche piuttosto caldo, per l’azione temporanea di un flusso nordafricano più asciutto  lungo l’ascendente depressionario. Per la giornata di sabato, le nubi e le piogge si concentrerebbero sulla Romagna, al Nordest, su Centro Est Veneto, Venezia Giulia, alto Adriatico in mare, più forti su queste aree; altre piogge più irregolari ancora al Centro, tra Toscana, Umbria, Lazio, aree interne appenniniche e localmente fino al basso Tirreno, Campania, Calabria tirrenica, Messinese e Puglia. Meglio sul resto del Sud, sulle isole e tempo in miglioramento sul resto del Nord. Entro domenica, il cavo instabile evolverebbe verso l’ex Iugoslavia, con maggiori schiarite soleggiate e fenomeni in buona parte in cessazione sull’Italia, salvo qualcuno debole e residuo al Sud, specie basso Tirreno, Messinese, Reggino, area ionica in mare. Nella sera di domenica 25, è atteso un progressivo peggioramento anche sulla Liguria e su alto Piemonte, per primi fronti legati al nuovo sistema depressionario in avvento con inizio settimana prossimo.

Per monitorare la situazione meteo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: