Forte terremoto colpisce la Groenlandia e innalza il livello del mare: uno o più laghi subglaciali sono implosi [FOTO]

Un terremoto di magnitudo 5.3 sembrerebbe aver provocato l’implosione di un lago subglaciale, o persino più di uno, e un improvviso innalzamento del livello del mare

/
MeteoWeb

Un terremoto di magnitudo 5.3 ha colpito la Groenlandia orientale sabato 3 ottobre, alle 15:22 italiane. L’evento si è verificato a 10km di profondità. Questa scossa di terremoto ha avuto effetti anche sull’ambiente circostante.

Infatti, il sisma sembrerebbe aver provocato l’implosione di un lago subglaciale, o persino più di uno, e un improvviso innalzamento del livello del mare di oltre 1mm, pari a 361Gt di acqua dolce. “Pennacchi di acqua dolce sono visibili a tutti gli strati. La salinità è scesa a 100m e 200m, il che suggerisce spruzzi di acqua dolce, fino a 400km a sud-est”, ha scritto sul proprio profilo Twitter lo scienziato Kris Van Steenbergen, postando le foto che trovate nella gallery scorrevole in alto.

I terremoti glaciali sono una classe di terremoti che si verifica nelle aree ghiacciate, con la grande maggioranza in Groenlandia. Si ritiene che siano dovuti a grandi e improvvisi scivolamenti dei ghiacciai. Questi eventi hanno un caratteristico diagramma di radiazione e non hanno lo stesso contenuto ad alta frequenza tipico dei terremoti tettonici. Uno studio del 2007 ha analizzato tutti i 184 eventi di questo tipo rilevati in Groenlandia tra il 1993 e il 2005, scoprendo cluster in 7 regioni, che corrispondono ad aree caratterizzate da un flusso glaciale molto alto. L’evento del 3 ottobre scorso, tuttavia, sembra essere avvenuto appena al di fuori di queste regioni.