Violento terremoto in Alaska: registrato piccolo tsunami a Sand Point, nessun danno a persone o cose

Il terremoto magnitudo 7.5 verificatosi al largo della costa dell'Alaska ha generato un piccolo tsunami, con onde alte circa 60 cm a Sand Point

/
MeteoWeb

Il terremoto magnitudo 7.5 (dati USGS) verificatosi alle 20:54 UTC di ieri al largo della costa dell’Alaska ha generato un piccolo tsunami, con onde alte circa 60 cm nella piccola cittadina di Sand Point, a circa 100 km dall’epicentro del sisma, ma non sono state riportate notizie di danni a persone o cose: lo hanno riferito le autorità. Alcuni residenti sono stati evacuati in zone più alte.

L’Alaska fa parte della Cintura di Fuoco del Pacifico, un’area molto attiva e sismica che si estende dal Golfo di Alaska alla penisola russa della Kamchatka.
Il 27 marzo 1964 un terremoto di magnitudo 9.2 ha colpito Anchorage: è durato diversi minuti e ha causato un maremoto che ha raggiunto tutta la costa occidentale degli Stati Uniti, provocando la morte di oltre 250 persone.