Allerta Meteo per sabato 28: violentissima ondata di maltempo, alto rischio alluvione

Allerta meteo: vortice instabile dal Marocco, Baleari, verso la Sardegna e poi il basso Tirreno. Possibili fenomeni violenti, fino a 300 mm. Tutti i dettagli

MeteoWeb

Ancora una giornata, questa odierna, di tempo stabile e, anzi, anche con più sole, in particolare sulle aree peninsulari. Il regime barico in atto, infatti, continua a essere all’insegna dell’alta pressione con valori medio-alti in prossimità del suolo, mediamente compresi tra 1022 e 1025 hpa, crescenti da Ovest verso Est. Le aree caratterizzate da nubi basse e da copertura del cielo, foschie e locali nebbie, sono, per quest’oggi, piuttosto ridotte limitandosi alla Romagna, alcuni settori dell’Appennino centro-settentrionale, tra Marche e Umbria, ad alcune aree della Toscana centro-occidentale e poi a diversi settori marittimi come sul medio-alto Tirreno e anche sul medio-alto Adriatico. Il tempo, però, come già ampiamente annunciato, è destinato a cambiare a iniziare da domani pomeriggio-sera e, poi, in maniera significativa, nel corso di sabato 28, ambito temporale a cui ci riferiamo in questa sede. Scatta l’allerta meteo: il cambiamento sarà determinato dall’arrivo, sul Mediterraneo centrale, di un vortice perturbato attualmente in azione tra la Spagna e il Marocco e che, nelle prossime ore, avanzerà celermente verso Est, fino a portarsi, nella notte su sabato e per il corso di sabato, tra le Baleari e la Sardegna.

Il nucleo perturbato, interesserà con nubi e piogge crescenti soprattutto le nostre due isole maggiori, dapprima la Sardegna, poi la Sicilia, localmente le coste tirreniche e parte del Nordovest, alto Tirreno, infine la Calabria entro sabato pomeriggio sera.  Già nel corso di domani, venerdì 27, peggiorerà progressivamente sulla Sardegna orientale, soprattutto tra il Nuorese centro-orientale, l’Ogliastra e il Cagliaritano con primi rovesci e anche temporali localmente forti. Via via nubi e anche qualche rovescio di buona consistenza in giornata sui settori occidentali della Toscana, soprattutto sulle coste, poi sul medio-alto Tirreno in mare verso anche la Liguria in serata. Nella notte su sabato, i rovesci e i temporali si faranno diffusi e anche forti sul medio-alto Tirreno un po’ ovunque, intensi sulla Sardegna, soprattutto centro-orientale e poi sull’alto Tirreno, in mare e verso la Liguria un po’ tutta, fino al basso Piemonte.  Prime nubi e qualche pioggia anche sulla Sicilia centro-occidentale. Massima allerta nella giornata di sabato sulla Sardegna, perché sulle aree centro-orientali dell’isola, in particolare tra Nordest Cagliaritano e l’Ogliastra, sono attese precipitazioni intense o anche violente con ingenti quantitativi di pioggia in unità di tempo ridotta ed elevato rischio di dissesti su questi settori. Le nostre stime computano accumuli fino a 300 mm entro la mezzanotte di sabato.  Ma il maltempo sarà diffuso su tutta la parte orientale della Sardegna, sul medio-basso Tirreno in mare, rovesci e temporali forti anche su gran parte della Sicilia, soprattutto centro-orientale.  In giornata sono attesi rovesci anche sulla Liguria, soprattutto centro occidentale e fino al Piemonte centro-meridionale.

Annuvolamenti e qualche piovasco occasionale sulle coste laziali, più nubi con locali deboli piogge anche tra il Nord delle Marche e la Romagna, fino al Polesine, qui in peggioramento più sensibile nella sera, anche con temporali forti, in particolare sulla Ravennate. Dalla sera peggiorerà in maniera forte anche sulla Calabria, con rovesci e temporali importanti su tutta la fascia ionica del Reggino e poi verso quella del Catanzarese. In serata aumenteranno le nubi anche sulla Campania occidentale e sulla Lucania, con qualche prima debole pioggia sparsa e ancora forte maltempo sul medio-basso Tirreno in genere e sulla Sardegna orientale. Ribadiamo l’allerta per la Sardegna, poichè riteniamo possano esserci condizioni per rischio alluvionale sulla parte centro-orientale, in particolare sull’Ogliastra, ma rischio anche per il Nord Est Cagliaritano e per il Nuorese orientale; rischio di locali dissesti per allagamenti lampo o smottamenti anche sulla Sicilia nord-orientale, Messinese, Nord Catanese e per la fascia ionica centro-meridionale calabrese, specie tra il pomeriggio e la sera di sabato 28. Il maltempo poi andrà spostandosi sul resto dei settori peninsulari centro meridionali nel corso di domenica, ma sull’evoluzione per il resto del fine settimana, dettaglieremo con un successivo editoriale.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: