Allerta Meteo, weekend di forte maltempo: forti piogge anche domenica al Centro/Sud

Allerta Meteo, ciclone sull'Italia meridionale: sarà un'ultima domenica del mese di forte maltempo su gran parte del Paese

MeteoWeb

Pesante maltempo in queste ore sulla Sardegna, soprattutto centro-orientale, dove è in azione un intenso nucleo perturbato, spinto da correnti meridionali generato da una bassa pressione tra le Baleari e il Nord dell’Algeria. Massima allerta sulle aree orientali della Sardegna, soprattutto tra Ogliastra e Est/Sud Est Nuorese, per elevato rischio alluvionale. Per il momento, la bassa pressione incide poco in termini di instabilità sul resto dell’Italia, salvo moderatamente sull’angolo nord-occidentale, soprattutto tra la Liguria centro-occidentale e il Centro Sud Piemonte, localmente sull’Ovest Emilia, dove sono in atto piogge e rovesci sparsi. Tuttavia, nel corso delle prossime ore, il minimo dal Mediterraneo occidentale evolverà gradualmente verso Est, portandosi tra la Sardegna e la Tunisia, nel corso della notte, e poi in direzione della Sicilia, basso Tirreno, Ionio occidentali e meridionale nella giornata di domani. L’allerta meteo continuerà per tutta la giornata di domani, Domenica 29 Novembre, ultima domenica del mese. Via via che il vortice si sposterà verso Est, verranno progressivamente interessate da nubi e piogge, dapprima le regioni meridionali, Sicilia e Calabria, soprattutto nella notte e domattina, qui con fenomeni anche forti tra Est Sicilia e Calabria ionica, poi nubi e piogge in direzione di tutto il Sud Italia e del medio-basso Adriatico.

 

Per la giornata di domani, domenica 29 novembre, in particolare, e fino alle ore mattutine di lunedì 30, le precipitazioni più ricorrenti e anche più intense riguarderanno la Basilicata centro-orientale, gran parte della Puglia, soprattutto centro-meridionale, e diffusamente i settori del medio Adriatico, tra il Molise, l’Abruzzo, fino alle Marche meridionali e piogge moderate anche su Est/Nordest Campania. Precipitazioni più consistenti, tuttavia, sono attese tra Est Lucania e Centro Sud Puglia, ma in particolare tra il Materano e il Tarantino, ove potranno raggiungere anche i 50/60 mm o oltre. Possibili accumuli verso i 40/50 mm anche sull’Abruzzo centro-meridionale, e 30/40 m possibili ancora sul Nord Est della Sardegna, area Olbia Tempio. Accumuli sui 20/30 mm sul resto delle aree del medio-basso Adriatico e sui relativi settori appenninici. Piogge e rovesci più irregolari, mediamente deboli o moderati, sul medio-alto Adriatico, verso le Marche e anche Romagna, localmente sul Nord Appennino, settori interni toscani, sul Centro Sud Lazio, sul medio-basso Tirreno in genere e sulla Sicilia, qui dopo le piogge più abbondanti della notte.

Tempo migliore sul resto d’Italia, in particolare sul resto della Toscana e soprattutto sul resto del Nord con maggiore soleggiamento, salvo occasionali addensamenti sulle aree interne liguri e sul basso Piemonte, con fenomeni però davvero fiacchi. Le temperature sono attese più o meno invariate su buona parte dei settori, con tendenza a moderata diminuzione entro sera sul medio-alto Adriatico e al Nord in genere, ma di più a Nord Est. Da evidenziare, infine, i venti moderati o forti di Scirocco sullo Jonio e sul basso Adriatico, moderati o forti da Est Nordest sul medio-alto Adriatico e anche sul Centro Nord Appennino, moderati o forti da Nord Nordest sul medio-alto Tirreno, sul Golfo ligure e sui bacini della Sardegna.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: