Quando sono apparsi i primi animali? Trovati in Groenlandia embrioni di 570 milioni di anni fa

Un team di scienziati ha scoperto dei resti di quelle che potrebbero essere uova ed embrioni animali risalente a 570 milioni di anni fa in Groenlandia

MeteoWeb

Microfossili simili a embrioni risalenti a 570 milioni di anni fa sono stati trovati in Groenlandia nell’ambito di uno studio, pubblicato sulla rivista Communications Biology e condotto dagli esperti dell’Universita’ di Uppsala, dell’Universita’ di Copenaghen e del Servizio geologico di Danimarca e Groenlandia. Gli esperti hanno analizzato i ritrovamenti e gli animali rinvenuti nella Formazione Portfjeld: la scoperta potrebbe svelare nuove informazioni sul modo in cui gli organismi si diffondano in tutto il mondo.

Un potenziale embrione animale di circa 160µm dalla Formazione Portfjeld. Credit: Sebastian Willman

Il team ha scoperto dei resti di quelle che potrebbero essere uova ed embrioni animali. “Riteniamo che questa scoperta – sostiene Sebastian Willman, paleontologo dell’Universita’ di Uppsala – possa migliorare la nostra possibilita’ di comprendere il periodo nella storia della Terra in cui sono apparsi per la prima volta gli animali. Sappiamo che gli animali esistevano gia’ circa 540 milioni di anni fa – continua l’esperto – esiste un numero smisurato di fossili risalenti al periodo Cambriano, per cui siamo a conoscenza del fatto che i primi animali dovrebbero essersi evoluti in un periodo precedente, ma ci sono opinioni divergenti sul fatto che i fossili risalenti all’era precambriana siano veramente classificabili come animali“.

Gli organismi ritrovati dal gruppo di ricerca abitavano nei mari costieri poco profondi intorno alla Groenlandia tra 635 e 541 milioni di anni fa. “La variabilita’ di questi microfossili – commenta Willman – dimostra la complessita’ della vita in quel periodo, che doveva raggiungere livelli piu’ elevati rispetto a quanto si pensasse in precedenza”. L’esperto afferma che nella Formazione Doushantuo, in Cina meridionale, sono stati trovati circa tre decenni fa, reperti simili, risalenti a circa 600 milioni di anni fa. “Questo dimostra che i fossili erano diffusi in tutto il mondo – commenta lo scienziato – il vasto substrato roccioso del nord della Groenlandia, fino ad oggi sostanzialmente inesplorato, offre opportunita’ per comprendere l’evoluzione dei primi organismi multicellulari, e successivamente ai primi animali complessi e, infine, agli organismi umani”.