La Campania fuori controllo e le ‘sceneggiate napoletane’ di De Luca, Di Maio: “A pagare saranno i campani”

La Campania diventa zona rossa e De Luca va in escandescenze: "l'Esercito non lo vogliamo, a che serve l'ospedale da campo?"

MeteoWeb

“Sembra che ieri in conferenza Stato-Regioni il Presidente De Luca abbia improvvisato una sceneggiata napoletana rifiutando ogni tipo di aiuto del governo, dai militari al supporto di medici e ospedali fino alla protezione civile. Sembra che per lui in Campania vada tutto bene e che non ci sia bisogno di aiuti. In Campania c’e’ chi muore da solo accasciato nei bagni degli ospedali o chi viene persino curato in auto. Non so se il presidente De Luca stia nascondendo qualcosa, ma di certo non serviva attendere i dati per dichiarare la massima allerta in Campania viste le scene di questi giorni nei pronto soccorso. Il problema e’ che a pagare i suoi errori non e’ lui in persona, ma sono i campani, tra l’altro e’ la mia terra, la mia gente. Questo il governo non puo’ permetterlo”. Lo ha dichiarato Luigi Di Maio in una nota parlando della ‘sua’ Campania.

La situazione in Campania è fuori controllo anche sul piano istituzionale. In questo momento non collaborare e scaricare le colpe sul Governo è da irresponsabili“, ha precisato Francesco Laforgia, senatore di LeU.

Ma cosa sta accadendo in Campania? Pochi minuti fa il ministro Speranza ha firmato un’ordinanza con la quale Campania e Toscana diventano zona rossa. Il presidente De Luca, intanto, scalpita. “E’ arrivata la notizia dell’arrivo dell’Esercito in Campania, arriva l’ospedale da campo. Ho chiesto all’unità di crisi: cos’è questa storia? Non sapeva niente nessuno. Arriva l’Esercito, ma quale Esercito? Ma chi vi ha chiesto niente? Sulla base di cosa arriva l’Esercito, chi ha fatto questa richiesta?“, ha detto Vincenzo De Luca durante una diretta Facebook. “L’ospedale da campo ha aggiuntoè una grande idiozia, prima cosa perché per farlo ci vuole uno spazio come un campo da calcio, e secondo perché il problema non è l’ospedale ma il personale, gli anestesisti che mancano”.

De Magistris, intanto, cerca di correre ai ripari: ‘‘Ora mi sento fortemente di chiedere al Governo, cosi’ come ho chiesto al presidente del Consiglio in una lettera indirizzata qualche giorno fa, ristori economici immediati perche’ la citta’ non puo’ pagare sulla propria pelle una zona rossa che, se ci fosse stato sul piano sanitario un lavoro diverso nei mesi successivi al lockdown, poteva essere evitata’‘, ha detto il primo cittadino partenopeo in un video su Facebook dopo aver appreso la notizia che la Campania è diventata zona rossa.