Coronavirus, Di Maio: “L’anno che viviamo dimostra il prezioso valore della ricerca”

Di Maio: "La ricerca è un gioco di squadra e in questa emergenza globale è tempo di collaborazione e alleanze globali"

MeteoWeb

L’anno che stiamo vivendo dimostra quanto sia prezioso il valore della ricerca medica e più in generale di quella scientifica. La pandemia ha colpito tutti i paesi ha avuto e sta avendo ripercussioni sanitarie gravi ma anche conseguenze economiche e sociali tali da modificare persino alcune delle nostre più banali abitudini quotidiane“: lo ha dichiarato, aprendo i lavori della Conferenza degli addetti scientifici, il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. La pandemia ha comportato “uno stravolgimento diffuso di scala mondiale che esige una risposta a livello mondiale“. “Credo che a questa crisi si debba reagire tutti assieme con il dialogo, la cooperazione e la trasparenza di intenti. I settori della scienza e della tecnologia applicata alla lotta al Covid devono essere d’esempio per ritrovare la fiducia verso un approccio collettivo della comunità internazionale di fronte alle grandi sfide globali“. “La ricerca è un gioco di squadra e in questa emergenza globale è tempo di collaborazione e alleanze globali. A questo gioco di squadra l’Italia non si sottrae, anzi fa la sua parte con la serietà e la dignità di chi per primo in Occidente ha subito ed ha dovuto affrontare l’onda d’urto dell’epidemia“. “Il 28 ottobre scorso abbiamo aderito alla coalizione internazionale per le innovazioni in materia di preparazione alla lotta contro le epidemie e abbiamo impegnato un contributo complessivo di 10 milioni di euro che verranno destinati allo sviluppo e alla diversificazione delle tecnologie di vaccinazione e immunizzazione contro il Coronavirus“.