Coronavirus, il governatore Toti: “L’Italia non può permettersi un lockdown a Genova”

Lockdown a Genova? Toti: "Chiudere uno dei gangli logistici del nord-ovest, con il primo porto d'Italia nel periodo prenatalizio, sarebbe molto complicato"

MeteoWeb

In riferimento all’ipotesi lockdown a Genova, il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, avverte: “Sicuramente si possono ipotizzare azioni mirate su parti delle città, ma anche il ministro della Salute Speranza conviene che chiudere uno dei gangli logistici del nord-ovest, con il primo porto d’Italia nel periodo prenatalizio, sarebbe molto complicato“.
Il coprifuoco alla francese non mi sembra stia funzionando troppo bene,” afferma Toti in un’intervista alla Stampa. “Conte domenica scorsa ha chiuso metà paese. Mi auguro che ci si confronti su analisi costi benefici e sul metodo prima di prendere altri provvedimenti. Ad esempio: vale di più chiudere i ristoranti o le scuole in termini di riduzione dell’indice di contagio? Certo è che la pressione sulle strutture sanitarie e altissime ma senza essere scienziati se si prende dell’elenco dei ricoverati e dei decessi e lampante come questo virus abbia effetti severi al 95% sugli anziani le misure di carattere anagrafico sarebbero efficaci, ma sappiamo bene quanto i nonni siano importanti per il nostro welfare familiare, quando si attiva quella fascia di età“.