Coronavirus, news dal Mondo: oltre 200mila casi in USA, il Venezuela annuncia vaccinazione di massa, Bolsonaro continua a minimizzare la pandemia, primo caso nelle Vanuatu

Sono 51.456.775 i contagi totali di Coronavirus registrati nel Mondo, le vittime a livello globale sono 1.272.094, mentre le guarigioni sono 33.544.236

MeteoWeb

Sono ormai 51.456.775 i contagi totali di Coronavirus registrati nel Mondo dall’inizio della pandemia: lo riporta il monitoraggio della Johns Hopkins University. Le vittime a livello globale sono 1.272.094, mentre le guarigioni sono 33.544.236.

Negli Stati Uniti è stato superato il precedente record giornaliero di nuovi casi, con 201.961 contagi in 24 ore: è quanto risulta dal conteggio della JHU. Il dato elevato, in parte dovuto al fine settimana, ha portato il totale dei casi negli USA a 10.252.129, con un totale di 239.671 decessi.
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 1.535 decessi per Covid-19, un altro record rispetto agli ultimi mesi.
Da una settimana a questa parte, il numero di nuove infezioni ha superato le 100.000 unità al giorno.
Anche i ricoveri per coronavirus hanno raggiunto il massimo storico, con oltre 60.000 persone ricoverate in tutto il Paese, secondo il Covid Tracking Project.

argentinaL’Argentina ha registrato ieri 11.977 nuovi casi, portando il numero totale di positivi confermati a 1.262.476, mentre i decessi sono saliti a 34.183, dopo che si sono aggiunte 279 vittime nelle ultime 24 ore.
Secondo il rapporto quotidiano del Ministero della Salute, la provincia di Buenos Aires rimane il distretto con il maggior numero di casi diagnosticati finora (576.316, di cui 3.428 segnalati martedì), seguita dalla capitale del Paese, con 151.537 infezioni confermate, di cui 560 segnalate oggi.
Il presidente argentino Alberto Fernandez ha annunciato venerdì scorso la continuazione, in linea di principio fino al 29 novembre, delle misure sanitarie adottate dal 20 marzo per affrontare la pandemia.

In Brasile, il presidente Jair Bolsonaro ha minimizzato nuovamente la pandemia di Coronavirus, sostenendo che il Brasile deve “smettere di essere un Paese di femminucce“. “Mi dispiace per i morti, mi dispiace, ma tutti dobbiamo morire un giorno. Qui, tutti dobbiamo morire“, ha affermato Bolsonaro durante un discorso sul turismo pronunciato nel palazzo presidenziale di Planalto. “Dobbiamo smettere di essere un Paese di femminucce e affrontare di petto la pandemia“.
In Brasile, la pandemia ha causato 162.638 vittime e oltre 5 milioni e mezzo di contagi.

Il Venezuela sarà “in condizioni” di iniziare una massiccia e gratuita campagna di vaccinazioni contro il Coronavirus “a partire dall’aprile 2021“: lo ha annunciato il presidente Nicolas Maduro, dicendo di essere “ottimista“. “Potremmo essere in condizioni di iniziare ad aprile, credo che ad aprile, si spera, la vaccinazione in Venezuela di tutto il nostro popolo in modo libero, sicuro e diretto“, ha affermato Maduro in un discorso televisivo.
Il governo ha spiegato di avere arginato l’aumento dei contagi in Venezuela, un Paese di 30 milioni di persone che ha ufficialmente 95.149 casi confermati e 830 morti.
Organizzazioni come Human Rights Watch mettono in discussione le cifre, ritenendo la situazione molto più grave.

L’arcipelago di Vanuatu, finora uno dei pochi paesi al mondo preservati dalla pandemia, ha registrato il suo primo caso: lo ha annunciato il Ministero della Salute locale spiegando che si tratta di un uomo di 23 anni tornato di recente dagli Stati Uniti.

La Germania ha registrato 18.487 nuovi casi nelle ultime 24 ore, aggiornando il bilancio totale a 705.687: lo ha riferito l’Istituto per le Malattie infettive Robert Koch. I nuovi decessi sono invece 261, per un numero complessivo pari a 11.767.