Coronavirus, Toti: “In Liguria Rt a 0,9, la zona rossa sarebbe ingiustificabile”

"La pressione sugli ospedali resta, riteniamo di andare avanti con prudenza e con le misure adottate", ha detto Toti, escludendo l'idea zona rossa

MeteoWeb

Entrambi gli Rt sono sotto l’1 e per la precisione allo 0,9 e sono tutt’ora in calo”. E’ quanto ha detto il presidente della regione Liguria Giovanni Toti dell’indice di contagio del Covid piu’ osservato, nel corso del punto stampa quotidiano in Regione sul Covid parlando del nuovo report, il numero 27, con la situazione della sanita’ in Liguria nella pandemia dal 9 al 15 novembre. “E’ un quadro positivo su tutti gli indicatori – ha commentato poi -. La pressione sugli ospedali resta, riteniamo di andare avanti con prudenza e con le misure adottate“. La Liguria e’ in fascia ‘arancione’ dall’11 novembre.

Giovanni TotiNon si e’ parlato di singole Regioni, ma di temi: noi valuteremmo la Liguria, sulla base dei dati sia del report sia per quelli puntuali di oggi, da ritorno in fascia gialla, non da zona rossa che sarebbe totalmente ingiustificabile“, ha detto Toti rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se nella riunione del governo si fosse discusso anche della futura fascia di rischio per la regione. “Da un punto di vista tecnico scientifico lo escludo nel modo piu’ totale“, ha ribadito Toti, aggiungendo che “riteniamo che la scelta piu’ corretta dall’analisi dei dati e anche dalle valutazioni dei nostri esperti sia quella di proseguire almeno alcuni giorni sui livelli delle misure attuali” da fascia arancione.

Sono 172 su 252 i posti letto ancora liberi nei Covid hotel della Liguria, nelle quattro strutture gestite dalla Protezione civile. Al ‘Best Western’ di Genova, unico vero albergo, sono al momento occupati 10 posti su 100; alla residenza “La Riviera” di Savona sono occupati 51 posti su 100; alla “Luna blu” di Spezia sono occupati 13 posti su 22; all’ex ospedale “Falcomata'” della Spezia sono occupati sei posti, ma lunedi’ prossimo i pazienti saranno trasferiti nella residenza “I gabbiani”, dove sono disponibili 30 posti. A queste strutture, se ne aggiungono altre otto, di cui sei a Genova e due nel savonese, gestite direttamente dal sistema sanitario regionale, in cui sono occupati 268 posti su 290 attualmente a disposizione.