L’infettivologo Bassetti spiega perché dobbiamo “ringraziare chi ha espresso scetticismo sui vaccini”

Bassetti: i vaccini "hanno cambiato e migliorato la storia della medicina e dell’umanità: negarlo è anacronistico e pericoloso"

MeteoWeb

Cerchiamo di essere tutti compatti nel difendere i vaccini. La posizione scettica di alcuni è profondamente sbagliata perché insinuerebbe che gli enti preposti (FDA, EMA e AIFA) non farebbero adeguatamente il loro ruolo di garanti della sicurezza.
Io credo comunque che dovremo ringraziare chi ha espresso scetticismo, perché è riuscito a compattarci e a unire tutti i medici contro queste posizioni“: lo ha affermato, in un post su Facebook, l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della clinica malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.
I vaccini devono essere considerati sicuri. Se l’Ema e l’Aifa li approveranno saranno da considerarsi sicuri senza se e senza ma,” prosegue l’esperto. “Le vaccinazioni hanno cambiato e migliorato la storia della medicina e dell’umanità: negarlo non solo è anacronistico, ma rappresenta un atteggiamento pericoloso.  Anche i politici dovrebbero prendere una posizione chiara: di qua o di là – siamo con i vaccini o siamo contro i vaccini. Non bisogna essere titubanti. Ora serve uno sforzo enorme per organizzare il piano vaccinale e per spiegare a tutti l’importanza di questo presidio medico.  Se ne arriveranno nel breve, come sembra, addirittura 4. Sarà ancora meglio. Più ce ne saranno e più facile sarà vaccinare tutti rapidamente“.