Focolaio di influenza aviaria in allevamento in Danimarca: 25mila polli da abbattere

Decretato l'abbattimento di 25mila polli e una pausa nell'export di uova e pollame al di fuori dell'Ue per almeno tre mesi

MeteoWeb

Un primo focolaio di una “grave forma influenza aviaria H5N8″ e’ stata scoperta in un allevamento a Randers, nella parte occidentale della Danimarca. Lo ha annunciato l’autorita’ veterinaria danese, la Foedevarestyrelse, che ha decretato l’abbattimento di 25mila polli e una pausa nell’export di uova e pollame al di fuori dell’Ue per almeno tre mesi. L’autorita’ veterinaria ha stabilito una zona di 3 km intorno all’allevamento infetto, dove tutto il pollame sara’ soggetto a restrizioni speciali, nonche’ una zona di 10 km dove si monitoreranno in modo intensivo sia gli uccelli selvatici sia gli allevamenti di pollame.

Dopo lo scoppio di focolai in Russia e Kazakistan questa estate, l’epidemia, che non è pericolosa per l’uomo, si è recentemente diffusa nell’Europa occidentale. In Francia, il pollame è confinato preventivamente in 46 dipartimenti mentre sono stati rilevati focolai nel Regno Unito e in Olanda.