Kiruna, la città più settentrionale della Svezia vista dallo Spazio [FOTO]

Spazio: la città di Kiruna è mostrata in questa immagine innevata acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2

MeteoWeb

Kiruna, la città più settentrionale della Svezia, è mostrata in questa immagine innevata acquisita dalla missione Copernicus Sentinel-2. A circa 20 km a est di Kiruna si può riconoscere la piccola città di Jukkasjärvi, meglio nota per il suo hotel di ghiaccio costruito annualmente utilizzando neve e blocchi di ghiaccio provenienti dal vicino fiume Torne. Le linee scure e sottili che attraversano l’immagine sono strade che collegano le città con altre località della Svezia.

A una latitudine di quasi 68°, circa 40 km a est di Kiruna, si trova la stazione di terra dell’ESA di Kiruna, che a settembre 2020 ha celebrato 30 anni di eccellenza nel settore spaziale. La stazione è difficile da individuare, ma è situata nella parte centrale destra dell’immagine, appena sopra uno scuro lago. Opportunamente posizionata per supportare le missioni in orbita polare, la stazione è una porta di ingresso fondamentale per gran parte dei dati che consentono di studiare gli oceani, l’acqua e l’atmosfera del nostro pianeta, di effettuare previsioni del tempo e di comprendere il rapido avanzamento del cambiamento climatico.

La stazione di terra di Kiruna fa parte della rete delle stazioni di tracciamento dell’Agenzia – Estrack – una rete globale che collega i satelliti in orbita e nel sistema solare con il Centro Operazioni Spaziali dell’ESA, ESOC, a Darmstadt, in Germania. La stazione dispone di due sofisticati terminali muniti di antenne di 15 metri e 13 metri di diametro per comunicare con i satelliti in orbita terrestre, tra cui CryoSat, Swarm, Copernicus Sentinel-1 e il satellite Sentinel-6 Michael Freilich lanciato di recente. Mentre la stazione satellitare North Pole in Alaska ha acquisito i primi segnali dallo spazio dopo la separazione del satellite dal lanciatore, la stazione di terra di Kiruna ha tracciato il satellite nei primi giorni di missione. Eumetsat ha quindi completato le operazioni finali di ‘acquisizione in orbita’, subentrando nella responsabilità per la messa in servizio, per le regolari operazioni e per la distribuzione dei dati vitali di missione. Mentre Sentinel-6 appartiene alla famiglia delle missioni Copernicus dell’Unione Europea, la sua attuazione è il risultato di una collaborazione unica tra ESA, NASA, Eumetsat e NOAA, con il contributo della agenzia spaziale francese CNES.

Questa immagine, acquisita il 27 maggio 2020, fa parte della serie video Earth from Space.