Maltempo: allagamenti anche in Sicilia, crolli ed evacuazioni nel catanese

La Protezione civile regionale ha comunicato un rapido peggioramento delle condizioni meteo nella Sicilia orientale etnea, con codice di rischio idrogeologico arancione

MeteoWeb

La pioggia incessante ha interessato tutta la provincia di Catania fin da questa mattina. Da questa mattina i vigili del fuoco hanno effettuati una trentina di interventi di soccorso tra il centro della citta’ e alcuni dei paesi etnei (San Giovanni la Punta, San Gregorio) e della fascia ionica (Giarre in particolare). Attualmente in corso una decina di interventi di soccorso, si tratta principalmente di danni d’acqua, allagamenti, alberi e intonaci pericolanti, soccorso a persone rimaste bloccate all’interno di auto in panne. Impegnate tutte le squadre operative disponibili sul territorio. Situazione preoccupante anche a Giarre, lungo la strada 18 Rovettazzo, dove e’ stata sgomberata una palazzina a tre piani per il crollo di un ballatoio e danni alle strutture portanti. Sei famiglie (21 persone, comprese 2 con disabilita’) sono state allontanate dalle loro abitazioni per pericolo di crollo. Sul posto la squadra dei pompieri del distaccamento di Giarre, personale della polizia locale, dell’ufficio tecnico comunale e dei servizi sociali.

Nel centro di Catania a causa delle abbondanti piogge si è allagata piazza Carlo Alberto in cui ogni giorno si tiene la fiera comunale; l’acqua defluisce con molta difficoltà e sul posto sta operando una squadra per allagamenti, danni d’acqua e soccorso a persone in auto in panne. La Protezione civile regionale ha comunicato un rapido peggioramento delle condizioni meteo nella Sicilia orientale etnea, con codice di rischio idrogeologico gia’ classificato arancione. Secondo il Centro funzionale multirischio regionale si prevedono ulteriori fenomeni temporaleschi, anche nella zona di Catania che nelle prossime ore potrebbero essere accompagnati da rovesci di maggiore intensita’, fulmini, forte vento e mare mosso. La protezione civile comunale nel pomeriggio ha attivato il Coc e i presidi delle zone a rischio. L’amministrazione comunale raccomanda alla popolazione di rimanere a casa e usare la massima la necessaria prudenza per uscire dalla propria abitazione.