Maltempo Sardegna, piogge torrenziali nella notte: allagamenti e disagi tra Oristano, Villacidro, San Gavino Monreale e Pabillonis

Allerta in Sardegna: tanti gli allagamenti, le strade chiuse e i disagi in particolare nel Sud Sardegna per il maltempo

MeteoWeb

Piogge torrenziali nelle notte in Sardegna: tanti gli allagamenti, le strade chiuse e i disagi in particolare nel Sud Sardegna per il maltempo.
Situazione critica tra Villacidro, San Gavino Monreale e Pabillonis. La SS196 è impraticabile all’altezza del km 16 fino al centro abitato di Villacidro. Stessa situazione sulla SP61 nei pressi dell’abitato. La SS126 è stata chiusa entrambi i sensi di marcia al km 100 così come la 196 al km 30 e la 197 dal km 5 al km 11. Sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri.
L’allerta meteo con codice rosso è in vigore in Sardegna dalle 18 di ieri: si prevedono temporali per tutta la mattinata e venti forti da scirocco con possibili mareggiate.

Forti piogge anche in provincia di Oristano: le precipitazioni si sono intensificate nelle ultime 3 ore, ed al momento di registrano 24,5 mm di accumulo. Poco più a est, as Aritzo (NU) sono stati rilevati 29,8 mm. Picco a nord dell’Isola, a Valledoria (SS), dove si segnalano al momento 31 mm.
I vigili del fuoco hanno segnalato una cinquantina di allagamenti tra San Nicolò d’Arcidano e Terralba dove il sindaco Sandro Pili ha annunciato stamane la chiusura delle scuole, dopo che ieri sera analogo provvedimento era stato disposto dal comune di Uras.
A Terralba la zona maggiormente colpita dagli allagamenti è quella della via Rio Mogoro. Buona parte dell’abitato è priva anche dell’energia elettrica da diverse ore.
Problemi anche ad Arborea: “Le abbondanti piogge hanno causato allagamenti di alcune vie del centro abitato (via Porcella, via Baccaredda, corso Italia e piazza Ungheria)“, ha spiegato il sindaco Manuela Pintus. “Sono in arrivo i volontari con le botti per aiutarci a liberare queste vie. Il maltempo ha causato anche il malfunzionamento dei semafori che ora sono spenti (sono stati avvisati i manutentori che sono in arrivo)“.

A causa di una frana è stata chiusa la nuova statale 389 tra il capoluogo e Lanusei: è stata riaperta poco fa. Disagi anche in altre località, per strade allagate e alberi abbattuti dal forte vento. Al momento i vigili del fuoco stanno intervenendo nell’abitato di Bitti dove si registrano problemi in alcune abitazioni soprattutto nei piani bassi e negli scantinati.
A causa di un allagamento, che ha portato detriti in carreggiata, è stata chiusa anche la strada statale 129 ‘Trasversale Sarda’ dal km 22 al km 32 in località Dorgali.

A Olbia il sindaco Settimo Nizzi ha chiuso l’accesso ai cimiteri, alle scuole e ha sospeso per la giornata di oggi e di domani la raccolta dei rifiuti su tutto il territorio comunale: il primo cittadino raccomanda “di prestare la massima attenzione e di seguire le norme di autoprotezione“. Il sindaco ha anche disposto la chiusura delle scuole per tutta la giornata “sia per tenere al sicuro i bambini che per far sì che i concittadini non debbano allontanarsi dalle proprie abitazioni“. La raccomandazione infatti è di evitare di uscire da casa, sia in automobile che a piedi, durante tutta la durata dell’allerta. E’ stato raccomandato “di lasciare i piani seminterrati o i piani terreni nelle aree a rischio, e di portarsi ai piani superiori“. Il picco del maltempo è atteso nelle ore centrali di oggi.

Per monitorare la situazione meteo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: