Positiva revisione dei programmi per portare Marte sulla Terra: NASA ed ESA sono pronte per la campagna Mars Sample Return

La campagna richiederà molteplici veicoli spaziali avanzati per portare campioni del suolo di Marte sulla Terra negli anni del 2030

MeteoWeb

Mars Sample Return, l’ambiziosa campagna di NASA ed ESA per raccogliere campioni di Marte e portarli sulla Terra, è stata lodata da un Independent Review Board creato per valutare lo stato delle partnership internazionali. Il Board, dopo aver esaminato i piani di una delle imprese più ambiziose che l’umanità abbia mai tentato, ha concluso che le agenzie spaziali sono pronte per la sfida dopo diversi decenni di progressi scientifici e tecnici nell’esplorazione di Marte.

Il Board ha riconosciuto la cooperazione di lunga data tra NASA ed ESA nell’esplorazione spaziale umana e robotica come una risorsa per la robusta campagna e ha lodato il lavoro che le agenzie hanno condotto finora.

Earth Return Orbiter marte terra
Earth Return Orbiter. Credit: ESA/ATG Medialab

La revisione indipendente ha dato forte supporto a Mars Sample Return, il che è una grande notizia per la campagna. Rinforza la nostra visione condivisa di fornire agli scienziati del mondo pezzi incontaminati del Pianeta Rosso per studiarlo utilizzando strumenti da laboratorio e tecniche che non potremmo mai portare su Marte”, ha dichiarato David Parker, direttore dell’esplorazione umana e robotica dell’ESA. “Proseguendo dalla Stazione Spaziale Internazionale, Orion e il futuro Gateway intorno alla luna, rafforzeremo la partnership delle nostre agenzie alla frontiera della scienza e della tecnologia. L’ESA studierà attentamente le raccomandazioni del rapporto e concorderà con la NASA come rifletterle nel nostro lavoro insieme”, ha continuato.

mars sample returnLa campagna richiederà molteplici veicoli spaziali avanzati, con il primo che sarà il rover Perseverance della NASA, che è già a metà strada verso Marte. Perseverance è un sofisticato sistema di campionamento, con una trivella per il carotaggio e tubi di campionamento. Quando sarà arrivato su Marte, Perseverance raccoglierà campioni di rocce e suolo nei suoi tubi di campionamento. Poi lascerà parte dei campioni sul suolo marziano affinché il Sample Fetch Rover dell’ESA li raccolga e li consegni, utilizzando bracci robotici dell’ESA, al Mars Ascent Vehicle della NASA, che li lancerà in orbita intorno a Marte. Quando saranno in orbita, l’Earth Return Orbiter dell’ESA incontrerà i campioni ad oltre 70 milioni di chilometri dalla Terra in orbita intorno a Marte e li porterà in una capsula di contenimento, fornita dalla NASA, per il ritorno sulla Terra negli anni del 2030.

La NASA ha avviato questo Independent Review Board per assicurarsi che la missione tanto attesa sia diretta al successo. È la revisione indipendente più precoce di qualsiasi missione scientifica della NASA. Il Board è composto da 10 leader ed esperti d’esperienza nei campi della scienza e dell’ingegneria e include interviste con esperti di NASA ed ESA. Il Board ha fatto 44 raccomandazioni riguardo la portata e la gestione del programma, l’approccio tecnico, la pianificazione e il profilo di finanziamento.