Vaccino AstraZeneca, Di Lorenzo (Irbm): “Efficace, sicuro e ben tollerato dagli anziani, 70 milioni di dosi di vaccino in 6 mesi all’Italia”

"Se la validazione arriverà prima di Natale, dovremmo avere subito circa 2 milioni di dosi per gli operatori sanitari e le persone più fragili"

MeteoWeb

L’obiettivo era quello di realizzare un vaccino sicuro ed efficace e penso che gli scienziati che ci hanno lavorato sono riusciti. L’efficacia del 90% e’ davvero importante, soprattutto perche’ il prodotto e’ ben tollerato dagli anziani. Lo ha detto all’AGI Piero Di Lorenzo, presidente e amministratore delegato della Irbm di Pomezia, commentando i primi risultati di fase 3 del candidato vaccino anti-Covid sviluppato da universita’ di Oxford e Irbm e prodotto e commercializzato dalla multinazionale AstraZeneca.

In merito al dosaggio, Di Lorenzo ha chiarito che “viene data una mezza dose rispetto allo standard e poi un richiamo di una dose dopo un mese”. “La nostra vocazione – prosegue Di Lorenzo – non è la produzione, ma abbiamo promesso al ministro Speranza che, se sarà necessario, daremo il nostro contributo per produrre una decina di milioni di dosi nel corso del 2021. È molto collaudato. Il nostro vaccino è assolutamente sicuro”.

Sui tempi della commercializzazione siamo fiduciosi. Aspettiamo le operazioni di controllo delle autorita’ regolatorie che probabilmente taglieranno sulla burocrazia, ma senza dubbio non sulla sicurezza che e’ la cosa piu’ importante. Se la validazione arrivera’ prima di Natale – spiega Di Lorenzo – dovremmo avere subito circa 2 milioni di dosi per gli operatori sanitari e le persone piu’ fragili. Per gli altri cittadini verranno consegnati a lotti nei mesi successivi tenendo presente che nel primo semestre dovranno essere consegnate 70 milioni di dosi totali”.

Coronavirus, AstraZeneca annuncia i primi risultati: efficacia media del vaccino anti-Covid pari al 70%, al 90% per le dosi al pubblico