Addio a Pietro Greco: morto il maestro della divulgazione scientifica

Colto da un malore improvviso è morto questa mattina ad Ischia il giornalista scientifico Pietro Greco

MeteoWeb

Il mondo della stampa piange la scomparsa di Pietro Greco: il noto giornalista scientifico è scomparso questa mattina a seguito di un malore mentre si trovava ad Ischia, la sua isola, a 65 anni. Pietro Greco, nato a Barano d’Ischia il 20 aprile del ’55, si era laureato in chimica ed è stato socio fondatore della Fondazone Idis-Città della Scienza di Napoli. Ha diretto master in Comunicazione scientifica della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste; è stato membro del consiglio scientifico dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra) e della Fondazione Symbola; è stato direttore della rivista “Scienza&Società” edita dal Centro Pristem dell’Università Bocconi di Milano e di “Bo Live”, magazine dell’università di Padova. E’ stato condirettore di Scienza in rete. E’ stato conduttore storico del programma Radio3 Scienza e coautore e responsabile scientifico di “Pulsar. Storia della scienza e della tecnica nel XX secolo”, programma televisivo in 20 puntate andato onda sulla Rai nel 1999 e 2000.

Pietro Greco è autore di una vasta bibliografia. Tra i suoi libri: “Hiroshima. La fisica conosce il peccato” (Editori Riuniti, 1995); “L’origine dell’universo” (Editori Riuniti, 1998); “Evoluzioni. Dal Big Bang a Wall Street: la sintesi impossibile” (Cuen, 1999); “Il sogno di Einstein” (Cuen, 2000); “Einstein e il ciabattino” (Editori Riuniti, 2002); “Contagio, Il ritorno delle malattie infettive” (Editori Riuniti, 2003); “Lo sviluppo insostenibile” (con Antonio Pollio Salimbeni, Bruno Mondadori editore, 2003); “Pianeta Acqua” (Franco Muzzio Editore, 2004); “Einstein” (Alpha Test, 2004); “La Città della Scienza. Storia di un sogno a Bagnoli” (Bollati Boringhieri, 2006); “Buongiorno Prof. Budinich. La storia eccezionale di un fisico italiano” (con Federica Manzoli, Bompiani, 2007); “Einstein. Vita e opere del padre della relatività” (Alpha Test, 2008); “L’idea pericolosa di Galileo. Storia della comunicazione della scienza nel Seicento” (Utet università, 2009); “Scienza e media ai tempi della globalizzazione” (con Nico Petrelli, Codice, 2009); “L’universo a dondolo. La scienza nell’opera di Gianni Rodari” (Springer Italia, 2010); “I nipoti di Galileo” (Dalai Baldini e Castoldi, 2011); “La scienza e l’Europa. Dalle origini al XIII secolo” (L’asino d’oro edizioni, 2014); “La scienza e l’Europa. Il Rinascimento” (L’asino d’oro edizioni, 2015); “La scienza e l’Europa. Dal Seicento all’Ottocento” (L’asino d’oro edizioni, 2016); “Quanti. La straordinaria storia della meccanica quantistica” (Carocci, 2020).