Aeronautica: contratto innovativo dà il via a una serie di interventi presso l’aeroporto militare di Pisa

Al via una serie di interventi presso l’aeroporto militare di Pisa, sede della 46ª Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare

MeteoWeb

Siglato nei giorni scorsi presso la Direzione Informatica Telematica e Tecnologie Avanzate (TELEDIFE) del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti, un contratto fortemente innovativo per l’Amministrazione Difesa attraverso la formula del Partenariato Pubblico Privato, un’importante alternativa per finanziare, costruire, rinnovare e sfruttare infrastrutture o servizi, favorendo il rilancio dell’economia e, nella fattispecie, ridurre il consumo energetico ed il relativo impatto ambientale.

aeronautica militareIl contratto, siglato con il Raggruppamento Temporaneo d’Impresa composto dalle società ENEL.SI S.r.l., LEONARDO SpA ed ENERSHARE HUB S.r.l., prevede l’affidamento in concessione, mediante finanza di progetto, di una serie di interventi presso l’aeroporto militare di Pisa, sede della 46ª Brigata Aerea dell’Aeronautica Militare. Tale programma, è stato avviato dallo Stato Maggiore Aeronautica Reparto Logistica nell’ambito delle iniziative per l’ammodernamento funzionale ed il contenimento dei consumi energetici degli impianti connessi con il Servizio di Navigazione Aerea e prevede l’ammodernamento del sistema di sorveglianza radar impiegato dall’A.M., nonché la riqualificazione energetica delle infrastrutture, degli immobili e degli impianti tecnologici ad essi asserviti, garantendo, nel contempo, livelli di prestazioni di efficienza (Service Level Agreement) garantiti estremamente elevati.

aeronautica militareIl programma costituisce una novità assoluta in ambito Forze Armate. L’impiego di moderne tecnologie per la fornitura energetica porterà ad una consistente riduzione dei consumi e a conseguenti risparmi economici che saranno poi impiegati – attraverso una forma di “auto finanziamento” – per gli interventi di riqualificazione globale, adeguamento normativo e messa in sicurezza degli impianti dell’Ente. Una innovazione che nasce dall’esigenza di ricercare soluzioni contrattuali alternative alle procedure tradizionali, tenuto conto dell’attuale contesto in cui le risorse economiche a disposizione sono limitate e soggette a riduzioni sempre più stringenti. I benefici derivanti risultano essere sia di carattere economico, attraverso una riduzione dei costi complessivi di realizzazione e gestione delle infrastrutture/sistemi, sia operativi, grazie all’incremento dell’efficienza, dell’efficacia e della qualità dei servizi erogati.
Il IV Reparto “Logistica” dello Stato Maggiore dell’AM è responsabile delle politiche logistiche della Forza Armata, con particolare riferimento all’acquisizione e all’ammodernamento di Sistemi d’Arma (velivoli, armamenti, avionica), Satelliti (per osservazione e telecomunicazioni), Infrastrutture (sia Nazionali che NATO) e materiali di Commissariato e Sanità.