Allerta Meteo Emilia-Romagna: criticità arancione per la piena del Secchia, domani torna la neve

La protezione civile regionale dell'Emilia-Romagna ha diramato un'allerta meteo valida "dalle 00:00 del 08 dicembre 2020 fino alle 00:00 del 09 dicembre 2020"

MeteoWeb

Per la giornata di Martedì 8 Dicembre si prevedono precipitazioni diffuse che potranno essere nevose fino a quote collinari (400-500 metri) sul settore occidentale con possibilità di qualche fenomeno di acqua mista a neve a quote inferiori. Sulla parte centrale le nevicate si attesteranno a quote superiori a partire da 800-1000 metri; fenomeni di acqua mista a neve alle quote collinari e pioggia in pianura“: la protezione civile regionale dell’Emilia-Romagna ha diramato un’allerta meteo per “piene dei fiumi, frane e piene dei corsi minori, neve, mareggiate” valida “dalle 00:00 del 08 dicembre 2020 fino alle 00:00 del 09 dicembre 2020“.
Sono previsti anche “venti da est con rinforzi sulla costa e mare molto mosso. Le previsioni di altezza d’onda e livello del mare sono sotto la soglia di attenzione, tuttavia, considerati gli impatti delle precedenti mareggiate, non si escludono locali fenomeni di dissesto, erosioni e/o inondazioni, favorite dall’abbassamento della quota di spiaggia e/o dall’assenza di duna invernale. La criticità idraulica nella pianura emiliana centrale è riferita all’esaurimento della piena in atto nelle ultime sezioni del Secchia“.
Allerta ARANCIONE per piene dei fiumi per le province di PR, RE, MO, BO. Allerta GIALLA per piene dei fiumi per le province di PR, RE, MO, BO, FE, RA; per frane e piene dei corsi minori per le province di PC, PR, RE, MO, BO, RA; per neve per le province di PC, PR, RE, MO, BO; per mareggiate per le province di FE“.

La protezione civile regionale precisa infine che “la falla lungo l’argine del fiume Panaro è stata chiusa alle ore 08:30 di oggi 7 Dicembre. Le acque fuoriuscite dalla rotta stanno defluendo nei canali del Consorzio della Bonifica Burana, che potrebbero presentare livelli particolarmente alti, nei comuni di Nonantola, Sant’Agata Bolognese, Crevalcore, Finale Emilia, Cento e Bondeno“.