Allerta Meteo Veneto: pericolo valanghe su tutto il territorio montano, possibili gelate a Venezia e Verona

Allerta Meteo in Veneto: la criticità valanghe è stabilita "Gialla" sia sulla zona "Dolomiti" sia sulla zona "Prealpi" dopo le intense nevicate delle ultime ore

MeteoWeb

Le nevicate di oggi – che hanno interessato anche la pianura del Veneto – hanno procurato in alcune valli apporti di neve fresca anche superiori ai 40-50 centimetri già oltre i 1500 metri di quota. Le previsioni riferiscono che la neve fresca, fredda e leggera, potrà dare origine a scaricamenti e anche grandi valanghe spontanee anche nubiformi lungo i versanti aperti e i ripidi canaloni anche a quote medie che potranno raggiungere i fondivalle nelle situazioni favorevoli. Questo fa sì che il pericolo di valanghe sia 3-marcato su tutto il territorio montano regionale. Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione civile regionale ha emesso un Avviso di Criticità Valanghe oggi alle 14.00. La criticità valanghe è stabilita “Gialla” sia sulla zona “Dolomiti” sia sulla zona “Prealpi”.

A Venezia possibili gelate

La Centrale operativa della Polizia locale e la Protezione civile del Comune di Venezia comunicano che, viste le previsioni di un prossimo abbassamento delle temperature, questa sera, lunedi’ 28 dicembre, a partire dalle ore 22 sara’ attivato il piano neve ed entreranno in azione gli spargisale. I mezzi interverranno sulle rotatorie, cavalcavia e sottopassi della viabilita’ carrabile della Terraferma e nelle aree di Piazzale Roma e del Tronchetto. Si raccomanda agli automobilisti di guidare con la massima prudenza. Si ricorda inoltre ai cittadini che nel piano d’informazione ‘Ocio che nevega’ predisposto dal Comune di Venezia, vengono indicati alcuni consigli utili sui comportamenti da tenere per evitare rischi e disagi per la neve ed il gelo.

A Verona allerta ghiaccio per la notte

Il maltempo non ha creato alcuna situazione di disagio in città a Verona. La pioggia infatti si è sostituita alla neve e la viabilità è stata regolare. La prossima allerta però è prevista per questa sera e notte, con l’allarme ghiaccio. La pioggia diurna e il forte calo delle temperature di notte, che scenderanno sotto zero, saranno la causa di probabile formazione di ghiaccio sulle strade. Per questo, il piano neve comunale che è già in funzione da ieri interverrà con i mezzi spargisale di Amia nelle strade della zona collinare alta, negli svincoli delle tangenziali e nei marciapiedi dei ponti. “Nessun problema è stato registrato sul territorio veronese – sottolinea l’assessore alla Protezione civile Marco Padovani – e la situazione risulta sotto controllo. Il piano neve del Comune, come di prassi, è stato preventivamente attivato, ma fortunatamente la neve non è stata tanta. Piuttosto l’attenzione va posta per questa notte, con il repentino calo delle temperature sotto zero ci saranno le gelate. In collaborazione con Amia, è stato disposto il servizio di spargimento sale nei punti critici. La situazione resta costantemente monitorata, ai cittadini chiediamo prudenza negli spostamenti in macchina e a piedi”.