Coronavirus: Londra, Scozia e Galles in lockdown da domani, “nuova variante presente in tutto il Regno Unito”

Lockdown a Londra e in altre aree dell'Inghilterra meridionale: chiusi negozi non essenziali, parrucchieri, centri di svago al chiuso e palestre indoor

MeteoWeb

Non possiamo festeggiare il Natale come lo avevamo programmato”. A dirlo il Premier britannico Boris Johnson, annunciando la nuova stretta per Londra e varie aree dell’Inghilterra meridionale, a partire da domani mattina, di fatto in lockdown. “Saranno restrizioni simili a quelle adottate a novembre“, ha sottolineato Johnson spiegando che bisognera’ restare a casa, con limitate eccezioni.

Chiusi negozi non essenziali, parrucchieri, centri di svago al chiuso e palestre indoor. Inoltre, bisognera’ lavorare da casa quando possibile, e non si potra’ entrare o uscire dalle aree ‘rosse’. Ha anche annunciato che il previsto allentamento delle restrizioni sui raduni, che avrebbe permesso a tre nuclei abitativi di incontrarsi per le festività, non sarà valido nelle zone nel livello 4. Ai nuclei abitativi non sarà consentito mischiarsi, fatta eccezione per determinate condizioni all’aperto in luoghi pubblici. Le restrizioni avranno una durata di due settimane e saranno riviste il 30 dicembre.

La nuova variante di SARS-CoV-2 e’ stata scoperta a meta’ settembre a Londra e nel Kent. A dicembre e’ diventata la “variante dominante” a Londra,  ha detto in conferenza stampa Patrick Vallance, il capo dei consulenti scientifici del Regno Unito. Nella settimana terminata il 18 novembre, la variante e’ stata individuata in un caso su quattro a Londra e nel Sud-Est dell’Inghilterra e nell’Inghilterra orientale. Nella settimana terminata il 9 dicembre, la variante e’ stata riscontrata nel 62% dei casi a Londra, nel 59% nell’Inghilterra orientale e nel 43% nel Sud-Est. La nuova variante, inoltre, “potrebbe essere presente anche all’estero. I virus mutano continuamente, ci sono molte mutazioni nel mondo. Questa e’ una particolare costellazione di mutamenti che riteniamo importante. – ha spiegato Vallance – pensiamo che potrebbe essere presente in altri paesi, ma qui ve n’e’ una concentrazione. Potrebbe avere avuto origine qui, non lo sappiamo per certo“.

Johnson ha sottolineato che sebbene la nuova variante del virus si concentri nelle zone del Regno Unito in ‘Tier 4′ e’ tuttavia presente in tutto il Paese. “Tutti devono rimanere nella propria zona e considerare con attenzione l’opportunita’ di viaggiare all’estero“, ha spiegato. A chi si trova in ‘Tier 4′ non e’ consentito recarsi all’estero, se non in circostanze eccezionali. “Non ci sono prove” che la variante renda meno efficace il vaccino, ha aggiunto.

Galles e Scozia in lockdown dalla mezzanotte

Revocato anche in Scozia l’allentamento delle misure contro SARS-CoV-2 che erano state introdotte per il periodo delle feste, ad eccezione che per il giorno di Natale. Lo ha annunciato in conferenza stampa la premier scozzese Nicola Sturgeon, introducendo un nuovo lockdown a partire dal 26 dicembre e un divieto di viaggio nel resto del Regno Unito.
Anche l’intero Galles sarà in lockdown a partire da mezzanotte, con i piani delle feste annullati per tutti i giorni ad eccezione di quello di Natale. Il primo ministro Mark Drakeford ha fatto l’annuncio dopo colloqui urgenti con i ministri su una nuova variante del coronavirus. “Sappiamo che il 2021 sarà un anno diverso e migliore. La nostra economia si riprenderà. Natale verrà di nuovo”, ha spiegato il Premier.