Folla in centro nelle città italiane: le strade dello shopping prese d’assalto a Roma, Milano e Napoli. C’era da aspettarselo

Una reazione prevedibilissima: folla in centro nelle città italiane, ma dalle immagini che arrivano da Milano, Roma e Napoli tutti indossano la mascherina e cercano di mantenere le distanze

MeteoWeb

Le misure restrittive del nuovo Dpcm spiegate ieri sera in conferenza stampa dal premer Conte stanno facendo molto discutere e, come previsto da molti, in tantissimi si sono recati nelle principali vie della città per passeggiare e fare shopping in vista della chiusura dei negozi e del Natale.

Folla a Roma

A Roma è scattata la chiusura momentanea al traffico pedonale di via del Corso all’altezza di Largo Goldoni per far defluire le persone. I treni transitano senza fermarsi e sono state chiuse le stazioni Spagna e Flaminio della metro. Il troppo afflusso di persone ha spinto le autorità ad intervenire, chiudendo momentaneamente un tratto di via del Corso. Chiusure e deviazioni del traffico veicolare anche in via Ferdinando di Savoia e piazza Augusto Imperatore. Pattuglie della polizia locale presidiano i ponti del Lungotevere per agevolare il piu’ possibile la circolazione. In alternativa è possibile utilizzare le stazioni Barberini e Lepanto.

Folla a Milano

Anche a Milano in tantissimi si sono recati nelle vie dello shopping per gli acquisti natalizi e in piazza Duomo. Le persone stanno approfittando dell’ultimo weekend di libera circolazione prima delle chiusure per le festività natalizie imposte dal governo per arginare la pandemia. Tante le persone in giro e in coda davanti ai negozi: tutti indossano le mascherine e tentano, per quanto possibile, di mantenere le distanze.

Folla a Napoli

Anche a Napoli nelle strade dello shopping c’è una grande folla. Tra via Toledo, piazza dei Martiri, il lungo mare e le vie del centro antico, tantissime sono le persone che hanno deciso di uscire, approfittando dell’ultimo fine settimana di ‘libertà’. Tante le file fuori dai negozi e tutti indossano la mascherina.

Una reazione prevedibilissima viste le chiusure dei negozi della prossima settimana.

<