Giappone: cancellato per la prima volta nella storia il Festival della neve di Sapporo

Il Festival della neve di Sapporo è stato annullato per via dei rischi legati alla diffusione del SARS-CoV-2

MeteoWeb

A causa della pandemia, il Festival della neve di Sapporo è stato cancellato per la prima volta in 70 anni di storia: previsto a febbraio, l’evento è stato annullato per via dei rischi legati alla diffusione del SARS-CoV-2.
La prefettura settentrionale del Giappone aveva già registrato la sospensione della campagna di promozione del turismo domestico a seguito dell’impennata dei casi nelle ultime settimane.
L’evento annuale, organizzato per la prima volta nel 1950, è celebre per l’esposizione delle sculture di ghiaccio alte fino a 15 metri, e attrae fino a due milioni di turisti, interni e dall’estero, generando un giro di affari di circa 65 miliardi di yen, pari a 510 milioni di euro.
Sebbene il festival si sia svolto regolarmente a febbraio di quest’anno, la presenza dei turisti si è ridotta a circa 710.000 visitatori rispetto ai 2,02 milioni dell’anno precedente, a fronte dei divieti di viaggio imposti ai cittadini cinesi durante la pandemia.
Il governo di Tokyo ieri ha confermato la sospensione della campagna di promozione del turismo tra il 28 dicembre e l’11 gennaio in tutto il Paese, per limitare gli spostamenti della popolazione.