Bua Noi è chiusa in una gabbia da 30 anni: Cher vuole liberare una femmina di gorilla in Thailandia

Cher dalla parte degli ambientalisti: chiesta al ministro dell'ambiente thailandese la liberazione della femmina di gorilla Bua Noi

MeteoWeb

Cher si schiera ancora una volta al fianco degli animali. Dopo aver liberato l’elefante più solitario del mondo, aavan, da una vita triste in uno zoo pakistano, la cantante adesso punta a liberare una femmina di gorilla che ha trascorso gli ultimi 30 anni in una gabbia in un centro commerciale di Bangkok. Secondo quanto riportato dal Guardian, Bua Noi, questo il nome della femmina di gorilla, è stata portata in Thailandia nel 1988 e ha trascorso quasi tutta la sua vita in uno zoo privato di Pata, a lungo oggetto delle critiche degli animalisti, chiusa in un recinto. Cher si è schierata dalla parte degli animalisti, chiedendo il rilascio del gorilla: la cantante ha scritto al ministro dell’ambiente thailandese, Varawut Silpa-archa manifestando la sua preoccupazione per le condizioni di Bua Noi, rimasta sola dieci anni fa, dopo la morte del compagno.

gorilla bua noi
foto di Taylor Weidman-Getty Images

Free the Wild, ente di beneficenza co-fondato da Cher , si e’ offerto di finanziare il trasferimento del gorilla in un santuario nella Repubblica del Congo che sarebbe “una casa di pace e dignita’ dove potrebbe vivere la sua vita in modo naturale e in compagnia“.