L’infettivologo Bassetti: “Il Natale senza famiglia non e? Natale, sarebbe stato più facile festeggiarlo ad agosto”

"L’albero e il presepe sono pronti," ha scritto in un post su Facebook l'infettivologo Matteo Bassetti. "Sara? un Santo Natale molto diverso"

MeteoWeb

Da mesi in prima linea nella lotta contro il Coronavirus, dalla corsia in ospedale fino alla ricerca: dall’emergenza della prima ondata fino ad ora, l’infettivologo Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova e membro dell’Unità di crisi Covid-19 della Liguria, non si è mai tirato indietro, e non ha mai risparmiato critiche, anche a colleghi, quando lo ha ritenuto necessario. E’ tra coloro che hanno sempre difeso la necessità di una corretta comunicazione, istituzionale, medica ed anche giornalistica.

L’albero e il presepe sono pronti,” ha scritto in un post su Facebook Bassetti. “Sara? un Santo Natale molto diverso. Intanto sara? il primo solo, senza mamma e papa?. Festeggero? con la mia famiglia che nessuno mi puo? togliere. Nessuna legge, nessun decreto, nessun politico, Nessuno. Il Natale senza famiglia non e? Natale,” ha affermato l’infettivologo, riferendosi alle ultime misure decise al governo per contenere i contagi.
Forse avrebbero fatto meglio a dire che quest’anno il Natale si festeggiava il 15 agosto. Sarebbe stato piu? facile (saremmo stati i primi e unici al mondo…ma qualcuno avrebbe potuto dire che lo facevamo perche? eravamo piu? furbi e migliori degli altri….). Tanto qualcuno ha anche detto che Gesu? Bambino poteva nascere 2 ore prima, senza far inorridire alcuno. Dovra? essere un Natale di tradizione, di amore, di famiglia e di tanto rispetto delle regole che conosciamo.
Mi raccomando al Buon Senso, che spesso nel nostro bel Paese latita…