Le Previsioni Meteo per Natale 2020: tendenza di freddo e maltempo per le festività

Gli ultimi aggiornamenti a lungo termine con le previsioni meteo per Natale: possibile ritorno di perturbazioni atlantiche con festività all'insegna delle nubi e delle piogge. Presupposti anche per innesto di aria più fredda artica e per possibili risvolti invernali

MeteoWeb

Tempo molto perturbato in questa prima decade di dicembre su gran parte dell’Italia, a causa della insistenza di correnti instabili atlantiche. Le piogge sono state sopra media un po’ su tutto il paese, ma in maniera importante sulle aree centro-settentrionali, Toscana, Emilia-Romagna, Nord Appennino è poi al Nordest, fino anche al 100% di piogge in più su alcune aree.  Un avvio dicembre così piovoso non si vedeva da tempo e con buona probabilità il trend instabile potrebbe ancora continuare nel corso del mese. A dire il vero, ci sarebbe una fase, intorno a metà dicembre, con attenuazione dell’instabile, magari con qualche giornata all’insegna di una moderata alta pressione e tempo più asciutto e soleggiato in via generale, tuttavia la stabilità sarebbe piuttosto temporanea, al più della durata di 3/4 giorni e comunque, anche nel corso di essa, con qualche fastidio localizzato.

Le prospettive a lungo termine e, quindi, in approssimazione alle festività natalizie, ci indicano, infatti, un possibile nuovo forcing atlantico verso il Mediterraneo centrale o centro-occidentale. Nella sostanza, potrebbe riproporsi lo stesso tipo di circolazione che sta avendo luogo in questi giorni, con saccature atlantiche di nuovo indirizzate verso l’Italia e altre occasioni per piogge e temporali diffusi. Con buona probabilità tornerebbero le nevicate abbastanza ricorrenti sul Nord Appennino e su Alpi, magari in una prima fase neve a quote alte sull’Appennino centro-meridionale per via di un richiamo occidentale più mite. Però è al vaglio, essendoci più di qualche indicazione, una possibile meridianizzazione della struttura instabile, proprio a ridosso del Natale o nei giorni a seguire, verso fine anno. Quindi, potrebbe esserci anche una svolta più invernale sul finire dell’anno, per via di possibili innesti di aria artica nel corridoio perturbato Nordatlantico, agevolati da un possibile sollevamento più alto in latitudine dell’alta pressione oceanica, verso il Regno Unito. Insomma, si annuncia un periodo di Natale con buona probabilità compromesso sotto l’aspetto del tempo, all’insegna di nubi, piogge e nevicate al Nord e sul Nord Appennino inizialmente, magari anche a quote medio-basse, poi non sarebbe escluso, tra Natale e Capodanno, l’arrivo di aria più fredda con neve a quote medio-basse anche verso il Centro Sud. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo nel medio-lungo periodo apportando periodici aggiornamenti soprattutto in riferimento alle festività natalizie.

Di seguito le pagine per monitorare la situazione in tempo reale ecco le immagini di radar, satelliti e fulminazioni in diretta: