Maker Faire 2020: da ENEA biotecnologie innovative per salute, cibo e sviluppo sostenibile

A “Maker Faire Rome 2020 – Digital Edition” ricercatori, innovatori, imprese, famiglie e giovani si incontrano per condividere know-how, progetti e idee tra arte, scienza e tecnologia

MeteoWeb

Biotecnologie vegetali per produrre in modo sostenibile e sicuro farmaci biologici antitumorali per immunoterapia. Ma anche uno speciale orto idroponico di zafferano per produrre integratori alimentari a supporto della cura di patologie oculari. Sono alcune delle soluzioni tecnologiche innovative che ENEA presenta a “Maker Faire Rome 2020 – Digital Edition”, il più grande evento europeo sull’innovazione organizzato dalla Camera di Commercio di Roma dove ricercatori, innovatori, imprese, famiglie e giovani si incontrano per condividere know-how, progetti e idee tra arte, scienza e tecnologia (10, 11, 12 e 13 dicembre).

In questa 8a edizione, tutta online, sabato 12 dicembre alle ore 11:30 in diretta dal Laboratorio ENEA di Biotecnologie del Centro Casaccia si potranno “toccare con mano” i progressi della scienza in questo settore con le innumerevoli applicazioni a livello di salute, ambiente, agricoltura, alimentazione e sviluppo sostenibile.

La partecipazione ENEA prevede anche percorsi tematici a tu per tu con i ricercatori su:

  • sicurezza e qualità alimentare;
  • packaging 100% biodegradabile dagli scarti caseari;
  • orto hi-tech per future missioni interplanetarie;
  • microbi per migliorare le catene alimentari;
  • trattamento depurativo delle acque reflue municipali e industriali;
  • prodotti ad elevato valore antiossidante e vitaminico da microalghe;
  • metodi “naturali” contro la zanzara tigre;
  • come preservare pasta, olio e vino dall’impatto dei cambiamenti climatici.

Infine, venerdi? 11 dicembre, ore 15, focus sull’impatto della pandemia nel settore agroalimentare nel webinar L’innovazione tecnologica nelle campagne dopo il COVID-19 – Dalla crisi all’opportunita?: la spinta all’innovazione.