Maltempo, in Alto Adige preallarme fino al 9 dicembre: possibili smottamenti, frane, valanghe, ancora 5.000 case senza elettricità

Preallarme fino alla giornata di mercoledì 9 dicembre in Alto Adige a causa del rischio valanghe di livello 4 in tutte le zone della provincia.

MeteoWeb

Rimane la critica la situazione maltempo in Alto Adige e nelle prossime ore è previsto un nuovo peggioramento. Sono circa 5.000 le abitazioni ancora senza elettricita’, mentre 2.000 persone, a Cengles e Oris (Lasa) e ai Masi della Muta sopra Tirolo, sono attualmente senza acqua corrente. I tecnici del Centro situazioni provinciale dell’Agenzia della Protezione Civile hanno preso atto che lo stato di protezione civile restera’ al livello “bravo” con preallarme fino alla giornata di mercoledi’ 9 dicembre. All’origine di questa decisione c’e’ il rischio valanghe di livello 4 in tutte le zone della provincia.

Per domani, sono previste ulteriori precipitazioni fra i 10 e i 20 millimetri, che potranno arrivare a 30-40 millimetri nella zona dell’Ortles, nelle zone meridionali della val d’Ultimo e sulle Dolomiti. La situazione rimane dunque tesa per la possibilita’ di smottamenti, frane e valanghe di rocce, oltre che per la caduta di alberi.

neve alto adige
Alto Adige

Per quanto riguarda il traffico stradale, si segnalano rallentamenti e circa 60 strade chiuse, tra cui quelle per la Val Badia e la Val Gardena, mentre la Val Sarentino e’ raggiungibile solo via Vanga. Tutti i passi sono ancora bloccati. E’ ancora in gran parte compromesso il traffico ferroviario: la linea ferroviaria del Brennero e’ ancora chiusa a causa della frana del Virgolo all’altezza di Bolzano, cosi’ come e’ chiusa la linea della Val Pusteria; la ferrovia della Val Venosta e’ in funzione fra Tel e Malles, mentre la linea ferroviaria Bolzano-Merano e’ riaperta da Ponte Adige. E’ stato attivato ovunque un servizio di bus sostitutivi.

Dai geologi ai vigili del fuoco, alle organizzazioni di soccorso, ai servizi stradali e alla protezione civile: da questa mattina sono state dispiegate circa 1.500 persone a causa delle diverse situazioni di danni da maltempo conseguenti alle forti piogge delle scorse ore.