Maltempo Emilia Romagna, 2 milioni di danni a Modena: stime su scuole e strade

La cifra è stata inviata alla Regione insieme ad una prima indicazione del numero dei privati che hanno subito danni dal forte maltempo di inizio dicembre

MeteoWeb

Tra venerdi’ 4 e lunedi’ 7 dicembre, forti piogge e allagamenti hanno colpito il territorio modenese, provocando le piene di Secchia e Panaro e la rottura dell’argine del Panaro a Castelfranco. In questi giorni, i tecnici hanno concluso le verifiche e avanzano le prime stime sui danni  agli edifici pubblici e alle strade del Comune di Modena: si sfiorano i due milioni di euro (1,799 milioni, oltre alle spese per l’assistenza della popolazione). La cifra, in vista della richiesta dello stato di emergenza, e’ stata inviata alla Regione oggi insieme ad una prima indicazione del numero dei privati che hanno subito danni, che sono ancora da quantificare: si tratta, finora, di una trentina di residenti e di 11 aziende, collocati per la maggior parte a Fossalta (per la ricognizione dei danni subiti dai privati, infatti, la Regione sta definendo modalita’ e procedure che saranno poi gestite direttamente dai Comuni).

A subire danni alle coperture, causati dalle infiltrazioni dovute alla pioggia battente, sono stati 15 edifici scolastici: le scuole dell’infanzia Villaggio Artigiano, Anderlini, Cimabue e San Damaso; le primarie Leopardi, Saliceto Panaro, Bersani, Albareto (con danni alla palestra) e Begarelli; le medie Guidotti Mistrali, Calvino (con danni alla palestra), Marconi, Ferraris, Mattarella e Lanfranco. Danni alle coperture si sono verificati anche alla palestra Giovanni XXIII, al Palapanini, alla struttura per anziani Glicine, all’Archivio storico Cavazza, ai cimiteri di San Cataldo e di Freto, a una sede del Quartiere 2 in piazza Liberazione e al Palazzo comunale. In questo quadro, sono diverse le strade sulle quali sara’ necessario intervenire per ripristinare il fondo danneggiato dagli allagamenti, tra cui via Dotta, via Torricella e via Curtatona, un tratto di via Giardini e un tratto di tangenziale (da via Vignolese alla Sacca) e tratti di via Emilia est e via Emilia ovest.