Maltempo Lombardia, lo spettacolo della neve a Bergamo: alberi caduti, blackout e strade bloccate in provincia, 15cm a Milano [FOTO]

Maltempo Lombardia: in provincia di Bergamo, la neve sta causando notevoli disagi mentre a Milano si è accumulata fino a 15cm. Le immagini

  • Milano
    Milano
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Bergamo
    Bergamo
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
  • Milano
    Milano
/
MeteoWeb

La neve che dalla notte sta imbiancando la Lombardia sta generando scenari da fiaba ma anche problemi ala viabilità. È il caso della provincia di Bergamo, dove la neve sta causando notevoli disagi: rallentamenti si registrano sulla statale 42, sulla provinciale 470, sull’Asse interurbano di Bergamo e all’ingresso in autostrada A4 a Bergamo. Sono bellissime le immagini del capoluogo sotto un notevole strato bianco (vedi foto della gallery scorrevole in alto).

A Seriate il peso della neve ha causato la caduta di alcune luminarie: non ci sono feriti. Caduti alcuni alberi sulla Greenway, la pista ciclabile di Valtesse, alle porte di Bergamo. Ritardi ai voli all’aeroporto di Orio al Serio. Blackout elettrici si sono registrati a Trescore Balneario, San Paolo d’Argon e Cividino. Senza luce anche alcune vie di Spirano, Urgnano e Alzano Lombardo. Inoltre diversi bergamaschi lamentano sui social l’assenza dei mezzi spargisale in molte zone della provincia.

Anche Milano si e’ risvegliata sotto la neve: dalla notte sono caduti circa 15 centimetri di coltre bianca. A partire dall’1 sono entrati in funzione i mezzi spargisale dell’Amsa come deciso dal coordinamento del Piano neve del Comune di Milano. Tuttavia, per via dell’abbondante caduta di fiocchi bianchi molte strade secondarie e marciapiedi stamattina erano ancora coperti di neve fresca. Stando alle previsioni del meteo la neve dovrebbe smettere di scendere dalle 12. Numerose le chiamate giunte centrali operative dei vigili del fuoco, del 118 e della Polizia locale. Nelle ultime ore gli interventi dei vigili del fuoco e della Polizia locale si sono intensificati a causa di alberi caduti e rami spezzati in diverse zone della città, ma anche di ponteggi e cornicioni resi pericoli dal carico eccessivo. In via Raffaello Sanzio i tram sono rimasti bloccati stamane a causa di due alberi che hanno tranciato i cavi aerei. Uno dei ‘pali reggifilo’ di sostegno ha ceduto colpendo una passante alle gambe ma senza gravi conseguenze (codice giallo). Un uomo ha avuto un infarto mentre spalava la neve in via Monte Grappa: è stato rianimato ma è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Fatebenefratelli.

Disagi alla circolazione anche in via Varsavia, nella zona dell’Ortomercato, a causa di alcuni camion rimasti di traverso sulla strada. A Milano sono in servizio 200 mezzi per liberare le strade e continuare a salare, in attività dall’una di stanotte, 150 persone sono a lavoro per interventi sui punti critici dei marciapiedi come fermate Atm e accessi uffici pubblici, ospedali, servizi. In giornata entreranno in servizio altre 400 persone. In campo cinque squadre Protezione civile e 50 pattuglie della Polizia locale, rende noto l’assessore milanese alla Mobilità Marco Granelli sul suo profilo Facebook. “Ora l’impegno è per togliere alberi caduti in strada e pulire gli accessi a ospedali e strutture sanitarie e i punti tampone. Oggi parchi recintati chiusi e si sconsiglia vivamente di frequentare i parchi soprattutto se alberati“.

Disagi anche tra Brescia, Cremona e Pavia. A Brescia nevica ininterrottamente in quota da 15 ore e le previsioni dicono che la perturbazione rimarra’ a interessare anche la pianura fino a domani sera. Nel Cremonese la coltre bianca ha provocato il rallentamento del traffico su diverse provinciali e anche sull’autostrada A21 dove sono in azione gli spalaneve. A Pavia 15 cm di neve hanno ricoperto la citta’ costringendo il Comune a intervenire su strade della periferia e del centro. Situazione analoga in Oltrepo’ Pavese con la neve che ha raggiunto i 15 centimetri.

A causa di una slavina, la statale 36 ‘del Lago di Como e dello Spluga’ è temporaneamente chiusa al transito in entrambe le direzioni all’altezza di Madesimo, in provincia di Sondrio (km 137,300). Sempre lungo la statale 36 si registra traffico bloccato a Desio (MB) per un mezzo pesante di traverso sulla carreggiata nord. Per neve sul proseguimento comunale della strada statale 45 ter ‘Gardesana Occidentale’ a Vobarno, in provincia di Brescia, la circolazione in direzione nord è provvisoriamente deviata in uscita sulla viabilità locale al km 4, in località Pompegnino. Traffico regolare in direzione sud. Le squadre Anas sono sul posto per il ripristino della regolare viabilità.