Maltempo Versilia, pericolo esondazione lago Massaciuccoli: ha superato la soglia di guardia, è a 42 cm sul livello mare [FOTO]

E' il livello del Massaciuccoli a tenere maggiormente in apprensione in Versilia: dopo le ulteriori piogge il livello delle acque continua a salire

/
MeteoWeb

In Versilia imperversa il maltempo. Il Consorzio di Bonifica è al lavoro su tutti i bacini; una task force, in particolare, è unicamente dedicata al Lago di Massaciuccoli, i cui livelli sono saliti fino alla soglia di guardia a causa di una serie di condizioni dovute al Maltempo. E’ proprio il livello del Massaciuccoli a tenere maggiormente in apprensione. Dopo le ulteriori piogge di questa notte e della mattinata il livello delle acque continua a salire. Tenuto a bada dall’impianto di idrovore della Bufalina, raggiunge comunque i 42 centimetri sopra il livello del mare. In corso anche l’innalzamento degli argini del lato, sul versante di Quiesa, nel comune di Massarosa. Circa 500 sacchi di sabbia sono stati posizionati in un punto più’ basso dell’argine per evitare la tracimazione del lago.

Il maltempo è arrivato, provocando un’intensa mareggiata, che da giorni ha sempre mantenuto i livelli superiori a quelli del lago anche durante la bassa marea; un muro d’acqua, che ha reso inutilizzabile lo scolmatore naturale del lago, cioè il canale Burlamacca, impossibilitato a scaricare. Un secondo fattore è la pioggia doppia. Il nubifragio ha colpito la Versilia in due passaggi: il primo fino a venerdì (40 millimetri di pioggia, che hanno saturato i terreni); il secondo, sabato, con ben 103 millimetri piovuti al suolo in poche ore e che hanno trovato una situazione di partenza già intaccata.

I dati del sistema regionale mostrano il lago di Massaciuccoli passare da 6 centimetri a 20 centimetri in pochi giorni: un’escursione di 14 centimetri, avvenuta da martedì fino alla prima pioggia, quella di venerdì. Tale sbalzo ha portato il Consorzio di bonifica a decidere di accendere l’impianto idrovoro della Bufalina, anticipando la seconda ondata di pioggia, che ha fatto schizzare in alto tutti i valori. Ogni giorno l’impianto riesce a scolmare fino a 864 milioni di litri d’acqua, abbassando quotidianamente di 4 centimetri l’invaso del Massaciuccoli. Dopo le ulteriori piogge di ieri notte e stamattina, però, il livello del lago continua a salire: seppur tenuto a bada dall’impianto idrovoro, raggiunge comunque i 42 centimetri sopra il livello del mare.

Nella notte, per altro, l’impianto della Bufalina ha rischiato il blocco a causa di una grossa quantità di materiale galleggiante, che ha raggiunto le griglie delle pompe; scoperta dal personale di turno è stata rimossa con un escavatore. In queste ore è in corso l’innalzamento degli argini del lato sul versante di Quiesa: circa 500 ballini di sabbia sono posizionati dal Consorzio di bonifica nel punto più basso dell’argine per evitarne il sormonto e la tracimazione lato campagna.

Tecnici ed operai del Consorzio di bonifica 1 Toscana Nord sono al lavoro ininterrottamente su tutti i bacini della Versilia; in particolare, una task force è unicamente dedicata al lago di Massaciuccoli, monitorando tutti i versanti per poter contrastare il pericolo di esondazioni.