Monolite scomparso nello Utah: tutta la verità, il commento dell’ufologo Maggioni

Il monolite scomparso nello Utah fa ancora discutere: il commento dell'ufologo italiano Maggioni

MeteoWeb

Recentemente anche in Italia sarebbe comparso un monolite comprensivo di strane scritte nella zona di Lanuvio castelli Romani. L’ufologo Italiano Angelo Maggioni, presidente di A.R.I.A associazione ricerca italiana aliena, da una settimana segue le indagini e esamina la documentazione reperita tramite contatti USA. L’ufologo avrebbe contattato sia il fotografo Ross Bernards, che era presente la sera del 27 quando il monolite sparì, sia Andy Lewis, autore materiale della rimozione assieme ad altri tre suoi amici. Lo slackliner Andy Lewis afferma di aver rimosso la struttura dello Utah per salvare la terra: il 34enne Andy, un saltatore BASE e slackliner che si è esibito durante lo spettacolo del primo tempo del Super Bowl del 2012 e recita “Sketchy Andy”, ha pubblicato una clip di 23 secondi sulla sua pagina YouTube che mostra che è stato lui, insieme ad altri tre (i loro volti sono sfocati) ad abbattere e trascinare via la struttura alta 3 metri.

Abbiamo RIMOSSO lo Utah Monolith“, si legge nella didascalia. “Al momento non includeremo altre informazioni, risposte o approfondimenti“. Bernards dice di essere stato in contatto con gli uomini e di averli ringraziati per aver rimosso il monolite. La gente arrivava in auto, in autobus, in furgone, in elicottero, in aereo, in treno, in motocicletta e in e-bike, e non c’era nemmeno un parcheggio. Non ci sono bagni, e sì, fare i bisogni nel deserto è un reato. Ce ne sono stati molti. Aggiungono che non sono orgogliosi di quello che hanno dovuto fare, “siamo delusi. Inoltre, siamo arrivati troppo tardi“. KSL osserva che Lewis stesso è stato criticato alcuni anni fa dalla gente del posto per un’acrobazia in cui drappeggiava luci e ornamenti natalizi su torri di arenaria a Moab. Oggi lo stesso Bernards ha confidato all’ufologo Italiano che ha intenzione di stoppare le sue interviste a causa di troppo odio nei suoi confronti e a molte minacce di morte ricevute , la colpa? Non aver impedito la rimozione del monolite! Sappiamo, spiega l’ufologo Maggioni, chi ha esportato i monoliti , ad esempio quello apparso dopo quello dello Utah in California è stato distrutto da ragazzi appartenenti alla estrema destra, secondo fonti ufficiali, esiste anche il video ( rintracciabile anche nella diretta live dello stesso ufologo sul canale YouTube A.R.I.A) quello dello Utah da Andy e Sylvan Christensen.

Ma chi è l’autore di tutto questo? Ci sono alcune versioni che possono essere prese in seria considerazione , tra queste la The Most Famous Artist, infatti da qualche giorno su Instagram si professano gli autori materiali del monolite e che venderebbero ad un prezzo “irrisorio” di ben 45 mila dollari!! L’ufologo spiega che quella è la loro versione , in effetti sul loro profilo si vede il monolite o i monoliti che costruiscono e vendono ma non vi è certezza assoluta che il monolite dello Utah possa essere loro, a meno che non mostrano foto o video del momento della messa in posa sul luogo del ritrovamento. Anche il ricercatore Italiano Emilio Acunzo ha trovato indizi interessanti che porterebbero ad uno spot pubblicitario della famosa marca di auto Jeep Wrangler.

L’ufologo Maggioni conclude “tutto questo nuoce gravemente alla salute dell’ufologia già troppe volte messa a dura prova da ufologi senza scrupoli a caccia di like disposti ad inventarsi storie e storielle su alieni , infatti secondo alcuni di loro il monolite sarebbe stato un messaggio alieno, un portale … peccato nulla di tutto ciò!! Anche la recente foto esposta al pubblico che ritrarrebbe un ufo ad opera di un pilota su un f/14  è discutibile in quanto l’oggetto ripreso potrebbe essere un Tetroon solare di 3 metri .