Maltempo e uragani fanno crollare una miniera d’oro in Nicaragua: estratti dei cadaveri, si scava ancora

Il crollo della collina sovrastante la miniera è stato causato dalle forti piogge che hanno colpito la regione nelle ultime settimane

MeteoWeb

Sono stati estratti due cadaveri dalla macerie di una miniera d’oro crollata nel Nicaragua meridionale, nella regione di La Esperanza, ad una distanza di oltre 200 chilometri a sud-est della capitale Managua. Secondo i media locali potrebbero essere coinvolti dai 7 ai 18 minatori, anche se il governo locale non ha ancora diffuso un numero ufficiale. Il crollo della collina sovrastante la miniera è stato causato dalle forti piogge che hanno colpito la regione nelle ultime settimane, peggiorate dal passaggio dei due uragani Eta e Iota. Amaru Ruiz, direttore della ong Fundacion del Rio, ha denunciato che il terreno è stato reso instabile dai tanti tunnel sotterranei scavati negli anni all’interno di una proprietà privata. Si stima che siano circa 3.000 le persone che lavorano nelle miniere non autorizzate Nicaragua.