Nuova variante britannica di SARS-CoV-2, la rabbia degli italiani bloccati in UK: “Il governo ci ha lasciato a piedi al freddo”

Nuova variante britannica di SARS-CoV-2: esplode sui social la rabbia degli italiani rimasti bloccati negli aeroporti del Regno Unito

MeteoWeb

Dopo che domenica sono stati sospesi i collegamenti aerei con il Regno Unito a seguito dell’individuazione della nuova variante britannica di SARS-CoV-2, è esplosa sui social la rabbia degli italiani rimasti bloccati negli aeroporti del Regno Unito.
Il provvedimento è stato definito “incostituzionale” sulla pagina Facebook “azione collettiva degli italiani bloccati in Gb” che, creata da poche ore, ha già quasi 500 membri, e raccoglie storie, foto e video degli italiani rimasti bloccati negli aeroporti londinesi.
All’aeroporto erano presenti italiani in ogni tipo di situazione: chi si trovava in UK solo di passaggio per lavoro o studio, chi si stava ritrasferendo in Italia per rimanere, chi abitava in UK ma doveva tornare a casa per assistere anziani e malati. C’erano facce distrutte dalla paura, dalle lacrime, dalla disperazione di essere rimasti bloccati in un posto in cui non avevano punti di riferimento, una casa dove andare sotto le feste“, ha scritto Gabriele Bartoli, che ha creato la pagina, lamentando come un provvedimento “proclamato come un’azione per proteggere gli Italiani” ha di fatto abbandonato “migliaia di cittadini in un paese che non è il loro“.
In queste ore è nata anche un’altra pagina Facebook – “Il governo italiano ci lascia a piedi al freddo in Uk” – ed in entrambe vi sono offerte da parte di italiani residenti nel Regno Unito a connazionali bloccati che magari non hanno un’abitazione in cui rientrare a Londra. “Buongiorno, vista la situazione, se qualcuno ha necessità posso offrire anche 3 posti letto, meglio se famiglia. Io ho appena finito quarantena, e abito a circa 30 min. da Heathrow“, scrive un utente.
C’è anmche chi invece propone di fare “una macchinata” per cercare di tornare in Italia via Francia una volta ripresi i collegamenti sulla Manica. “Una vergogna quello che sta succedendo qui in Gran Bretagna. Siamo stati abbandonati dal governo inglese e da quello italiano“, ha scritto un altro utente.