Previsioni meteo Capodanno: piogge diffuse su molte regioni e rischio neve a bassa quota

Previsioni meteo: Capodanno sempre con tempo molto compromesso su gran parte d'Italia per una incessante azione di correnti perturbate oceaniche a carattere relativamente freddo. Oltre alle piogge anche la neve fino in pianura. Ecco le aree colpite

MeteoWeb

Come annunciato da giorni, la fase instabile e perturbata caratterizzerà tutto il periodo festivo. Una carrellata di perturbazioni atlantiche a carattere anche relativamente freddo, segnatamente sul Centro Nord della penisola, segnerà la fine di questo 2020 e sarà protagonista ancora per gli inizi del prossimo anno. Infatti, la circolazione prevalente continuerà a vedere saccature depressionarie nordatlantiche in affondo verso il Centro Ovest Mediterraneo e Ovest Europa, con correnti occidentali di ritorno che imperversavano verso la nostra penisola. E confermato il persistere di questo tipo barico anche per il primo dell’anno, venerdì prossimo, 1 gennaio e di conseguenza è confermato anche il peggioramento che caratterizzerà l’avvio del 2021.

Stando agli ultimissimi dati, la barica che caratterizzerà il giorno di Capodanno sarà quella espressa nell’immagine in evidenza, con cavo depressionario verso la Francia e la Spagna e, di ritorno verso l’Italia, correnti perturbate provenienti dalle Baleari e dal Mediterraneo sud-occidentale. Si tratterà ancora una volta di correnti umide e un po’ più miti rispetto alla circolazione più fredda che invece sarà presente sulla Centro Nord Europa, anche su Francia, Spagna e sul Nord Italia. I fronti associati, porteranno di nuovo piogge su tutte le regioni tirreniche dalla Toscana, fino alla Campania, localmente anche sulla Sardegna soprattutto occidentale e piogge diffuse sull’alto Tirreno, Liguria, sull’Emilia-Romagna e su gran parte dei settori centro-orientali del Nord. Probabilmente un po’ più sottovento risulterà il Piemonte, quindi con scarsi fenomeni su questa regione, e fenomeni irregolari e comunque più deboli anche sul medio Adriatico. Con buona probabilità il tempo sarà più asciutto e magari anche con schiarite sulla Puglia, sulla Lucania, sulla Calabria e su gran parte della Sicilia, anche sul resto della Sardegna, settori oltre che meno esposti alla circolazione occidentale, anche più lontani dalle vorticità più importanti. Va segnalato che, ancora una volta, la sovrapposizione di aria mite su quella più fredda nei bassi strati,  potrà produrre nevicate che potranno raggiungere le basse quote o persino la pianura fra l’Emilia occidentale, la Lombardia e i settori alpini e prealpini centro-orientali. Nevicate a quote di media-alta collina sull’Appennino nordoccidentale, fra i rilievi liguri e toscani. La redazione di MeteoWeb continuerà a monitorare l’evoluzione del tempo per il giorno di Capodanno, apportando quotidiani aggiornamenti.

Per monitorare la situazione meteo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: