Previsioni Meteo: confermato il violento ciclone del weekend al Sud, forte maltempo. I dettagli

Previsioni meteo: forte ondata di maltempo nel corso del weekend al Sud. Attenzione alle isole maggiori e all'estremo sud: ecco i dettagli

MeteoWeb

Conferme sull’arrivo dell’ultimo impulso instabile di questa lunga serie perturbata atlantica nel corso del fine settimana prossimo. Tuttavia, rispetto alle dinamiche prospettate fino a ieri, le correnti portanti dell’azione atlantica dovrebbero disporsi in maniera tale da concentrare l’azione del nucleo vorticoso un po’ più defilata sui bacini occidentali italiani e sulle isole maggiori. Nella sostanza, la traiettoria del vortice potrebbe essere tale da non consentire una estesa instabilità sulle aree peninsulari se non limitatamente ai settori occidentali in genere, quelli tirrenici, e a quegli estremi meridionali essenzialmente calabresi, localmente sud pugliesi. Sul resto del Sud Italia, stando alle ultimissime elaborazione dei centri di calcolo, le nubi e le piogge potrebbero essere piuttosto scarse o in forma occasionale e irregolare. Naturalmente tempo buono sul medio-alto Adriatico al Nord, ma questo era già computato anche nelle precedenti analisi. Ma vediamo più nel dettaglio l’evoluzione per il prossimo weekend.

 

Nella cartina di sintesi, abbiamo evidenziato le nubi e le piogge sulle regioni tirreniche centro-settentrionali, soprattutto tra la Liguria, la Toscana e il Lazio, poi piogge sulla Calabria centro-meridionale, localmente sulla Puglia e sul medio-basso Adriatico. Piogge più intense sulle due isole maggiori. Più nello specifico, per sabato 12, sarebbero appunto le aree tirreniche centro-settentrionali della Sardegna a essere interessate da rovesci e qualche temporale,  poi nel corso della giornata peggiorerebbe forte su tutta la Sicilia, rovesci e temporali diffusi un po’ ovunque, anche violenti sulle aree centro-settentrionali dell’isola, soprattutto tra Palermitano e Messinese. Rovesci nella sera di sabato anche verso la Calabria meridionale, ionica e localmente sul medio Adriatico. Tempo buono sul resto del paese, salvo addensamenti sui settori alpini di confine con qualche nevicata intorno ai 900/1000 m. Per la giornata di domenica, c’è una novità. Il vortice depressionario, anziché approfondirsi tra le regioni meridionali e lo Ionio  settentrionale, come ipotizzato nei precedenti aggiornamenti, sprofonderà verso il basso Ionio e il Mar Libico, in un “getto” un po’ più veloce e, quindi, sostanzialmente mancherà l’instabilità attesa sulle aree meridionali e del medio-basso Adriatico. Nella giornata festiva, insisterebbero ancora addensamenti e locali piogge sulla Sicilia settentrionale, addensamenti con rovesci sul Gargano, localmente sulle coste del Molise e qualche rovescio isolato sulla Puglia, sui rilievi lucani e sulla Sila. Aitrove, tempo mediamente asciutto e anche con schiarite via via più soleggiate soprattutto al Centro, sole al Nord. Conferme, invece, circa il rinforzo dei venti settentrionali, specie per domenica, un po’ su tutti i bacini centro-meridionali e anche sul Centro Sud peninsulare, venti forti sul medio-basso Adriatico, sullo Jonio e sui mari e canali delle isole maggiori. Temperature stazionarie o in lieve ulteriore calo sulle aree del medio-basso Adriatico.

Di seguito le pagine per monitorare la situazione in tempo reale ecco le immagini di radar, satelliti e fulminazioni in diretta: