Previsioni Meteo, tutti i dettagli sull’irruzione fredda di Natale: forte maltempo e tanta neve su mezza Italia

Previsioni Meteo Natale: confermata l'alta pressione di blocco tra la Spagna e il Regno Unito per Natale con discesa di nucleo freddo Baltico verso l'Italia e maltempo invernale. Ecco tutte le aree coinvolte da nubi, piogge e nevicate

MeteoWeb

Siamo ormai a 72 ore dalla ricorrenza del Santo Natale 2020, e anche la previsione circa il tempo per questa solenne festività si fa via via più chiara e anche più affidabile. Un Natale 2020 che si annuncia sotto l’aspetto atmosferico, decisamente in linea con la fase stagionale. Il giorno della Natività, infatti sarà contrassegnato dall’irruzione di un nucleo di aria fredda proveniente dalle regioni baltiche il quale agirà soprattutto sulle regioni centro-settentrionali. I fronti instabili a esso associati, in realtà, raggiungeranno anche parte delle regioni meridionali, tuttavia in forma più limitata, con fenomeni più irregolari e con aria frredda che ancora non riuscirebbe a penetrare su queste aree. Stando agli ultimissimi aggiornamenti, di appena qualche minuto fa, già nella mattinata di Natale, il fronte freddo in arrivo da Nordest, attiverebbe un’area depressionaria sul medio-alto Adriatico, fino alla Toscana, con molte nubi e piogge sulle regioni di nordest, forti sull’Emilia-Romagna e su Nord Toscana, mentre nubi irregolari e piogge sparse, mediamente più deboli o moderate, riguarderebbero le regioni tirreniche e quelle relativi appenniniche, fino alla Calabria e localmente anche alla Sardegna occidentale.

In mattinata, la neve inizierebbe già a cadere a quote basse sulle Alpi centro-orientali, intorno ai 500/600 m sull’Appennino tosco-emiliano, e anche sui rilievi interni liguri, del Pavese e dell’Alessandrino orientale. Locali fiocchi anche sui versanti esteri delle Alpi centro-occidentali, altrove tempo mediamente più asciutto, ma con nubi irregolari. Nel pomeriggio e nella sera del giorno di Natale, venerdì 25 dicembre, un maltempo intenso riguarderebbe tutta l’Emilia-Romagna soprattutto i settori centro-orientali e prossimi agli Appennini, con rovesci, temporali forti e nevicate intense via via fino a bassa quota o anche localmente in pianura entro sera.

Piogge diffuse in intensificazione anche verso le Marche centro-settentrionali, sull’Umbria, soprattutto centro-settentrionale e poi un po’ su tutta la Toscana, ma anche qui di più sui settori settentrionali e orientali con nevicate spesso forti anche su queste aree, fino a bassa quota. Le nubi e le piogge andrebbero intensificandosi anche sulle regioni tirreniche un po’ tutte, dal Lazio fino alla Calabria, Sicilia e sulla Sardegna, un po’ più intense verso sera sulla Campania occidentale e sulla Sicilia occidentale e settentrionale.

 

Locali nevicate anche sulle aree interne della Sardegna, fino in collina, e fiocchi sull’Appennino centrale, ma qui a quote un po’ più alte, dai 1200 m nelle ore diurne, in calo fino a 600/900 m entro la mezzanotte. Il tempo dovrebbe essere più asciutto sul medio-basso Adriatico, soprattutto tra Est Abruzzo, Molise e Puglia, più asciutto anche sui settori ionici calabresi, sul Sudest della Sicilia, sul resto della Sardegna e su buona parte delle rimanenti aree del Nord, salvo qui qualche addensamento con fiochi residui sui settori alpini e deboli fenomeni tra basso Veneto e bassa Lombardia. Vento di libeccio sostenuto su tutto il Centro Sud peninsulare, sui rispettivi bacini, vento forte da Nordovest sul Mare e Canale di Sardegna, Tramontana sul  Golfo ligure e Bora sull’alto Adriatico. La redazione di MeteoWeb seguirà costantemente l’evoluzione del tempo per il giorno di Natale, apportando quotidiani aggiornamenti.

Di seguito le pagine per monitorare la situazione in tempo reale ecco le immagini di radar, satelliti e fulminazioni in diretta: