SARS-CoV-2, l’Abruzzo verso la zona gialla il 7 gennaio: “Rt più basso d’Italia”

Parametri relativi all'epidemia di SARS-CoV-2 in miglioramento in Abruzzo: "Una prospettiva che ci permette di garantire una ripartenza in fascia gialla in condizioni di relativa sicurezza e con una situazione sanitaria sotto controllo"

MeteoWeb

Il 7 gennaio tornerà la divisione in fasce di rischio dell’Italia per fronteggiare l’epidemia di SARS-CoV-2. Proprio quel giorno, l’Abruzzo dovrebbe passare in zona gialla, secondo quanto annunciato dal Presidente Marco Marsilio.

I dati diffusi nell’ultimo Report della Cabina di Regia certificano che l’Abruzzo e’ oggi la regione con l’indice Rt piu’ basso d’Italia, a 0,65 (con una media nazionale di 0,93)“, dice Marsilio che, nell’analizzare i parametri in miglioramento, parla di “una prospettiva che ci permette di garantire una ripartenza in fascia gialla in condizioni di relativa sicurezza e con una situazione sanitaria sotto controllo” e aggiunge: “La certezza che il 7 gennaio l’Abruzzo sara’ in fascia gialla e’ stata ribadita anche in occasione di un colloquio telefonico con il ministro Speranza avuto oggi stesso“.