SARS-CoV-2, italiani bloccati nel Regno Unito: potrà tornare chi ha la residenza in Italia o motivi di assoluta necessità ma sono previsti tamponi e quarantena

Potrà entrare in Italia dal Regno Unito, chi ha la residenza anagrafica nel nostro paese o per motivo comprovato di assoluta necessità

MeteoWeb

Il Ministro della Salute Roberto Speranza, di concerto con il Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio e il Ministro ai Trasporti, Paola De Micheli, ha firmato l’ordinanza che regola l’ingresso in Italia di persone provenienti dal Regno Unito, dopo lo stop ai collegamenti imposto a causa della circolazione di una nuova variante inglese di SARS-CoV-2. Secondo l’ordinanza, potra’ avere ingresso in Italia, arrivando dalla Gran Bretagna e dall’Irlanda del Nord, chi ha la residenza anagrafica nel nostro paese ovvero per motivo comprovato di assoluta necessita‘. Previsto poi l’obbligo di certificazione di negativita’ al Covid con test 72 ore antecedenti l’ingresso nel territorio nazionale, e un test obbligatorio 48 ore dall’arrivo in Italia con obbligo di quarantena di 14 giorni.