SARS-CoV-2, Scaccabarozzi (Farmindustria): “Basta polemiche sui vaccini, sono stati fatti miracoli”

SARS-CoV-2 e vaccini, Scaccabarozzi: "Non bisogna paventare il rischio di restare senza o che ne riceveremo meno degli altri"

MeteoWeb

Massimo Scaccabarozzi, presidente di Farmindustria e amministratore delegato di Janssen Italia, a proposito della disponibilità di vaccini contro SARS-CoV-2, ha rassicurato:  “Il nostro Paese avrà il totale di oltre 202 milioni di fiale nel 2021, assicurato da sei aziende. Non bisogna paventare il rischio di restare senza o che ne riceveremo meno degli altri“.
In un’intervista al Corriere della Sera, Scaccabarozzi ha voluto precisare che “lo scorso marzo nessuno avrebbe scommesso di poter avviare le vaccinazioni a fine dicembre. Quando ho visto le immagini dei primi immunizzati mi sono emozionato. Io credo che in questo caso si possa parlare di miracolo e dunque non deve esserci spazio per le polemiche. L’importante non è chi abbia vinto la corsa, ma che adesso almeno sei farmaceutiche siano pronte alla distribuzione, mese prima mese dopo“.
Quanto al prototipo di Janssen, Scaccabarozzi ha spiegato: “Abbiamo utilizzato la stessa tecnologia che è servita per il vaccino anti Ebola. Tra il secondo e il terzo trimestre del 2020 saremo pronti a contribuire al quantitativo di dosi acquistate da Bruxelles, 1 miliardo e 305 milioni per non contare l’opzione di altri 660 milioni. Il meccanismo dell’acquisto centralizzato da parte dell’Ue è stato vincente“.