Straordinaria scoperta archeologica a Desenzano del Garda: villaggio di palafitte del 400 a.C.

Il ritrovamento del villaggio di palafitte è stato effettuato tra aprile e maggio durante dei lavori di riqualificazione

MeteoWeb

Nelle acque antistanti la Spiaggia d’oro di Desenzano del Garda, nel bresciano, è stato scoperto un sito palafittico risalente al 1.400 avanti Cristo. In base alle prime evidenze riscontrate dagli archeologici, si tratterebbe di un villaggio palafitticolo dell’Età del Bronzo molto simile a quelli classificati dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità al Lavagnone tra Desenzano e Lonato, al Lucone a Polpenazze, a San Sivino a Manerba e alla Lugana Vecchia a Sirmione.

Il ritrovamento è stato effettuato tra aprile e maggio durante dei lavori di riqualificazione per portare al largo lo scarico della Spiaggia d’oro, ma solo nelle scorse ore è arrivata la conferma della datazione del sito. A circa 200 metri di distanza dalla costa e a una profondità compresa tra 4 e 6 metri, sono comparse le prime due punte di palo, cui hanno fatto seguito altre sette nelle vicinanze e ancora quindici più distanti in direzione Est. L’analisi al radio carbonio ha dimostrato che i pali in legno indurito del diametro di 17 cm e realizzati a colpi d’ascia risalgono al 1400 avanti Cristo, proprio il periodo del Bronzo medio che sul territorio gardesano è caratterizzato da molteplici villaggi palafitticoli.