Astronomia: scoperte 591 stelle ad alta velocità grazie al telescopio Lamost e al satellite Gaia

Raddoppiato il numero totale di stelle ad alta velocità conosciute finora: tra quelle scoperte di recente, 43 potrebbero sfuggire ai vincoli gravitazionali della Via Lattea

MeteoWeb

Le stelle ad alta velocita’, per la prima volta rilevate nel 2005, sono stelle che si muovono, insolitamente, ad una velocita’ molto elevata rispetto ad altre stelle, e che possono ad un certo punto lasciare la loro galassia. Ora un team di ricerca cinese ha scoperto 591 stelle ad alta velocita’ sulla base di dati raccolti dal telescopio cinese Lamost (Large sky Area Multi-Object Fiber Spectroscopic Telescope) e dal satellite Gaia dell’Agenzia spaziale europea. La scoperta e’ stata pubblicata di recente su Astrophysical Journal Supplement Series.

Delle stelle scoperte di recente, 43 potrebbero sfuggire ai vincoli gravitazionali della Via Lattea in futuro e volare cosi’ nello spazio intergalattico. I ricercatori hanno analizzato le proprieta’ chimiche e cinematiche delle 591 stelle ad alta velocita’ e scoperto che sono stelle dell’alone interno. “La loro bassa metallicita’ indica che gran parte dell’alone stellare si e’ formato come conseguenza dell’accrescimento e della disgregazione dovuta alle maree delle galassie nane“, ha detto Zhao Gang, altro ricercatore presso gli Osservatori Astronomici Nazionali.

Complessivamente erano state scoperte oltre 550 stelle ad alta velocita’ da 2005. Li Yinbi, degli Osservatori Astronomici Nazionali dell’Accademia cinese delle Scienze, autore principale della ricerca, ha affermato che la nuova scoperta ha raddoppiato il numero totale di stelle ad alta velocita’ conosciute. Secondo Lu Youjun, ricercatore presso gli Osservatori Astronomici Nazionali, le stelle ad alta velocita’ possono fornire informazioni approfondite in un’ampia serie di argomenti delle scienze dello spazio, dal buco nero supermassiccio centrale al lontano alone galattico.