Scuola, Azzolina: “La maturità si farà, ad agosto scuole chiuse. I banchi a rotelle sono un patrimonio per il futuro”

Non si possono tenere aperte le scuole ad agosto, ma c'è la possibilità che si resti a scuola per tutto il mese di giugno

MeteoWeb

La scuola al tempo del Covid, si può dire che viva quasi alla giornata. Sebbene la linea governativa sia quella di tenere le scuole aperte il più possibile, basta un caso di positività tra i banchi per far sì che intere classi finiscano in quarantena. Una dinamica alla quale, in molti istituti italiani ci si sta abituando. Ma l’incertezza e i dubbi sui prossimi mesi, se non addirittura sulle prossime settimane, restano. Per gli esami di Stato, ad esempio, cosa succederà? “Decideremo quale sarà la modalità più opportuna, considerando l’anno scolastico. Lo scorso anno l’Italia ha avuto il grande merito di fare gli esami in presenza e sono andati molto bene”, ha dichiarato il ministro all’Istruzione, Lucia Azzolina. Anche se “continuo a ricevere lettere quasi minatorie che dicono di non farlo“, l’esame di maturità si farà anche nel 2021, come nel passato anno scolastico, quando è andato “tutto molto bene”. “Ho chiesto agli studenti di fare le proprie proposte per gli esami di Stato: nei prossimi mesi decideremo come fare la maturità“, ha precisato il ministro.

E Azzolina ha chiarito anche  la propria posizione in merito ai banchi a rotelle, tanto criticati e sulla cui effettiva utilità vi sono molti dubbi, da più fronti. “I banchi a rotelle esistono da dieci anni e cambiano il modo di fare didattica. Li abbiamo presi perché servono sia per affrontare l’emergenza, sia perché sono un patrimonio strutturale che resterà per le future generazioni”, ha spiegato.

In merito al recupero dei giorni pesi, infine, Azzolina ha ricordato che “il sabato in classe già c’è, soprattutto al Sud” e che “su ulteriori scaglionamenti la scuola non si tirerà indietro” e per questo si faranno gli opportuni ragionamenti, del resto “i tavoli con i prefetti servono anche a questo”, il tutto con “l’obiettivo di riportare gli studenti in classe”, in quanto “la scuola non è solo apprendimento”. Azzolina ha spiegato che non si possono tenere aperte le scuole ad agosto, però ha paventato la possibilità che si resti a scuola per tutto il mese di giugno.